Dopo essere stati tanto a lungo rivali, è tempo di scambio di complimenti fra Jorge Lorenzo e Valentino Rossi. I due, avversari diretti nello stesso box ai tempi in cui il maiorchino vestiva i colori Yamaha, ora sono di nuovo entrambi portacolori dello stesso brand, con Lorenzo nei panni di tester dopo il suo ritiro dalle corse. Ma il clima è completamente cambiato.

Non più tardi di pochi giorni fa Valentino Rossi ha detto che Jorge Lorenzo potrebbe tornare a correre e nel caso Yamaha dovrebbe fare una quinta moto, considerando che oltre a Viñales e a Quartararo nel team ufficiale, nella squadra satellite potrebbero ritrovarsi Morbidelli, lo stesso Rossi e Jorge Lorenzo, qualora decidesse di tornare a correre.

Lorenzo: "L'età è un numero"


A sua volta, anche il maiorchino ha espresso la propria stima nei confronti di Valentino Rossi, con le recenti dichiarazioni alla testata spagnola AS. Lorenzo, infatti, si è detto fiducioso sul fatto che il ‘Dottore’ potrebbe vincere ancora il suo decimo titolo mondiale.

“Potrebbe essere, nel senso che l'età è relativamente un numero, se rimani forte”, ha detto Lorenzo. “È fortunato a conoscere molto bene la Yamaha, che è una moto che non richiede un fisico da super atleta. È una moto diversa della Honda o della Ducati, che richiedono una fatica bestiale dalla prima all'ultima curva", ha spiegato Lorenzo.

La moto giusta per vincere


Il maiorchino non perde l'occasione per decantare i pregi della Yamaha.

“La Yamaha deve essere guidata con precisione e questo ti consente di risparmiare molta energia. Valentino mostra un po' l’età, come tutti, ma l'anno scorso ha quasi vinto una gara. È sulla moto migliore per farcela", dice Lorenzo.

“L'anno scorso, a causa di diverse circostanze, Rossi non si è trovato completamente a suo agio come Quartararo o Viñales, ma queste cose possono cambiare in qualsiasi momento.

"Può darsi che le nuove gomme o la nuova moto gli daranno quel ‘plus’ e potrà tornare a vincere di nuovo le gare. E quando Valentino vince le gare è un avversario molto pericoloso per il titolo…” conclude Jorge Lorenzo.

Marquez su Rossi: “Amici? Non se lottiamo per lo stesso obiettivo”