Pol Espargarò vicino ad un contratto con Honda? Chissà. Le voci di corridoio, dopo quanto aveva detto il team manager Alberto Puig sul fatto di vedere bene Pol in sella alla RC213V, si sono fatte sempre più insistenti, ma da parte del fratello minore degli Espargarò è arrivata una semi-smentita. In un'intervista a DAZN Spagna l'attuale pilota KTM ha esordito dicendo: “Sono solo chiacchiere”, ma poi...

Le lodi alla KTM


Per prima cosa Espargarò ha fatto i complimenti alla Casa austriaca KTM ,presso la quale milita da ormai quattro anni, per il lavoro svolto dal suo esordio nella classe regina fino ad oggi:“Penso che in KTM stiano facendo uno sforzo impressionante per portare avanti questo progetto”.

Quindi la risposta a chi pensa che il pilota di Granollers stia prendendo contatti con Honda:”È possibile che ora salga sulla KTM e che i risultati siano incredibili, - ha spiegato - a quel punto non vorrei andarmene da lì neanche per tutto l’oro del mondo”.

Uno stile alla Marquez


Ma, nonostante Pol sia felice al team Red Bull KTM Factory Racing dicendo che per il momento continuerà a correre lì “fino a quando uno dei due non romperà il contratto”, ha espresso la sua opinione anche in merito alla Honda definendola una “moto aggressiva” e che quindi “potrebbe adattarsi bene” al suo stile di guida.

Da qui, lo spagnolo si è lanciato anche in un confronto con Marc Marquez, che con la Casa Alata, in MotoGP, è riuscito a conquistare ben sei titoli iridati:Io e Marc abbiamo uno stile di guida simile. - ha concluso - Penso che corriamo in modo simile, tenendo molto il corpo fuori dalla moto. Questo ci permette di gestire la moto anche se lo sterzo si muove o si chiude, ci permette di evitare molte cadute”.“Abbiamo uno stile di guida simile”.

Pol Espargaro: “Potrei adattarmi bene alla Honda”