Nelle prossime settimane ci aspettiamo che la casa di Borgo Panigale faccia almeno una mossa sul mercato MotoGP, per chiarire chi sarà alla guida della Desmosedici GP nel biennio 2021-22. Aquesto proposito, il direttore sportivo di Ducati Corse Paolo Ciabatti ha dichiarato a Speedweek: “Non abbiamo ancora preso alcuna decisione. Tuttavia, crediamo che se avessimo continuità almeno con uno dei nostri due piloti sarebbe una cosa positiva. Nei test invernali abbiamo visto che Zarco è progressivamente migliorato. Ma non può salire sulla Desmosedici e vincere subito, soprattutto chi ha avuto esperienza con altre moto”. Dopo aver escluso dalla lista Marc Marquez (qui la versione dello spagnolo), Maverick Vinales e Fabio Quartararo, che hanno ben presto rinnovato con le rispettive marche, Ducati sa di avere i piloti migliori già in casa.

MotoGP, mercato piloti: ecco le opzioni Ducati

Lorenzo non interessa


Il direttore sportivo ha la situazione chiara: “Abbiamo Andrea e Danilo nel team ufficiale. D'altra parte, abbiamo Jack e Pecco, e Johann in Avintia. Per noi Lorenzo è fuori discussione. Ha firmato per la Yamaha e vuole solo essere un collaudatore. Questo potrebbe essere la soluzione migliore per lui. Può divertirsi in sella a questa moto. Ma no, Jorge non è un candidato per noi”. Petrucci non è in una situazione facile, dopo aver svolto una seconda parte di stagione nel 2019 sotto le aspettative, e il pilota di Terni potrebbe essere un buon candidato per il team ufficiale Ducati in Superbike, nel 2021, si suppone al posto di Chaz Davies. Ma a tutti questi dubbi avremo risposte solo quando tutto sarà chiaro anche per i protagonisti.

MotoGP, Ciabatti: “Iannone con Ducati in Pramac? Mai dire mai"