Tra tutte le case costruttrici presenti sulla griglia di partenza della MotoGP, c’è tanta attesa intorno a quella che sarà la decisione di Ducati sui piloti che correranno alla guida della Desmosedici GP nel biennio 2021-22. Se Yamaha, Suzuki e in parte anche Honda si sono già sistemate, la casa di Borgo Panigale deve ancora fare le sue scelte e pare che sapremo qualcosa solo durante l’estate.

MotoGP, mercato piloti: ecco le opzioni Ducati

I lettori bocciano Petrucci


Nel sondaggio che avevamo lanciato settimana scorsa, se arriverà o meno il rinnovo per Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci, il 47% di voi ha risposto: “No. Petrucci non è all'altezza. Arriverà un'altra seconda punta”. Dando così quasi per certo che almeno il pilota di Terni non verrà riconfermato. Uno scenario plausibile, che confermerebbe i rumor sullo spostamento di Petrux in SBK, accanto a Redding, per far spazio a Jack Miller.

La seconda risposta più votata è stata: “No. La Casa di Borgo Panigale rinnoverà completamente la line up” con il 26% delle preferenze, mentre segue con il 16% dei voti l’opzione: “Sì. Sono i migliori piloti su cui può puntare la Ducati”. Qualcuno quindi confida nel fatto che i piani alti di Ducati rinnovino la fiducia a entrambi gli italiani, coppia che ha dimostrato di saper lavorare bene insieme, aspetto importante per lo sviluppo della Desmosedici.

Solo l’11% dei voti ha ricevuto la risposta: “No. Dovizioso sposerà il progetto di un altro team” convinti probabilmente dalle ultime voci che vorrebbero il forlivese vicino a KTM. Voci che per il momento non hanno nulla di ufficiale e che porrebbero fine alla collaborazione tra le due parti dopo otto anni insieme e tre titoli di vice-campioni. Che nell'era di Marquez equivale certamente a grandi risultati.

Dovizioso in KTM? Beirer: “Non è la nostra priorità”