Avrebbe dovuto corrersi domenica 17 maggio a Le Mans e avrebbe dovuto essere il sesto appuntamento in programma di questa stagione 2020 e invece come tutti gli altri Gran Premi fino ad oggi è stato annullato.

Grazie al vostro aiuto, però, siamo riusciti a dare ugualmente vita ad uno degli appuntamenti più attesi della stagione, su una pista dove le carte si mescolano con maggiore facilità e anche le moto che in altre occasioni sembrano più in difficoltà possono regalare grandi sorpresa. Ecco come andato il Social GP di Francia.

Il vincitore


Su un tracciato storico che nel 2019 vide la vittoria di Marc Marquez, seguito da una doppietta Ducati siglata da Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci, c'è stato spazio per molte possibilità, grazie alla top ten che avete stilato attraverso la pagina Facebook di Motosprint che ancora una volta ha coinvolto i più appassionati.

Nel vostro Social GP a vincere è stato Maverick Vinales: partito dalla terza posizione è scattato subito fortissimo facendo la differenza su un agguerrito Fabio Quartararo.

La gara


Se dalla prossima stagione Vinales e Quartararo saranno compagni di squadra, a Le Mans non c'è stato il tempo di scambiarsi neppure una stretta di mano perchè questi due piloti Yamaha, uno ufficiale e l'altro Petronas, sul tracciato francese se le sono date di santa ragione.

Una gara combattuta fin dalle prime curve che ha visto il pilota di Figueres vincere in volata sul francese che ancora una volta si è dovuto accontentare del secondo posto ma che ha fatto un gran miglioramento rispetto al 2019 quando arrivò ottavo. Il tracciato francese, quindi, si è riconfermato come nel 2017 pista Yamaha: in quell'anno a siglare la doppietta ci pensarono Vinales e Zarco (al team Yamaha Tech3).

Quel che è certo, è che il campione Honda Marc Marquez questa volta non ha avuto nessuna chance di vittoria ed ha dovuto accontentarsi del terzo gradino del podio. Per lui il weekend non è stato dei migliori soprattutto dopo la caduta nelle Fp3 che ha compromesso anche la qualifica.

In quarta posizione è riuscito ad arrivare Andrea Dovizioso seguito a ruota dal pilota Suzuki Alex Rins. La Francia ha dato i suoi buoni frutti anche per il pilota LCR Honda Cal Crutchlow arrivato sesto, mentre Jack Miller in sella alla Ducati del team Pramac si è aggiudicato il settimo piazzamento.

A rientrare nella top ten sono stati anche Franco Morbidelli, Joan Mir e Aleix Espargarò che con la nuova RS-GP sta dimostrando di avere un buon feeling.

Petrucci sul 2019: “Per un attimo ho pensato di poter combattere con Marc”