Fabio Quartararo e un sogno che diventa realtà. Il francese, che ha fatto il suo esordio nella classe regina nel 2019 in sella alla Yamaha del team Petronas, ha dimostrato da subito di essere molto veloce tanto che dal 2021 volerà direttamente al team ufficiale Yamaha prendendo il posto di Valentino Rossi.

In un intervista al sito MotoGP.com ha parlato ancora una volta della sua grandissima stima per Valentino dicendo che, prendere il suo posto, sarà un “fatto molto insolito”.

Scambio di posto?


“Valentino Rossi – ha detto – è il mio idolo di sempre e sarà molto strano per me prendere il suo posto. Da bambino aspettavo ore e ore nel paddock per poter avere una foto con lui. E Anche se ne avevo già una, la volta successiva volevo farne un'altra. Per me è una leggenda”.

Foto che già diverse volte “El diablo” ha postato sui suoi profili social e che ricorda sempre con grande piacere in quanto per lui Rossi è stato ed è tutt'ora un esempio da seguire. Dal 2021, però, sarà proprio il francese ad occupare la sella della M1 ufficiale, mentre Valentino potrebbe andare a prendere proprio la moto del francese in Petronas.

“Test positivi, la moto va bene”


Uno scambio che entusiasma molto Quartararo che, dopo i test pre season, non vede l'ora di tornare in sella:“I test che abbiamo fatto durante l'inverno - ha proseguito - sono stati molto buoni. Mi sono sentito bene e ho avuto sensazioni nuove e positive con la moto. Non ho sentito grandi cambiamenti ma di sicuro un miglioramento c'è stato come la velocità di punta della moto che è un aspetto molto importante per noi. In Qatar abbiamo avuto anche un bel feeling con la nuova gomma Michelin quindi sono molto felice della situazione che abbiamo con la moto”.

“Concentrato su ogni gara”


L'obiettivo per questa stagione 2020, che potrebbe partire da fine luglio, è quindi ben chiaro nella mente di Quartararo:”In questo Mondiale spero di poter migliorare ancora, – ha concluso – di vincere e di lottare per il podio. Non voglio pensare al titolo iridato perchè voglio invece concentrarmi su ogni singola gara in modo da raggiungere una buona posizione in classifica a fine campionato”.

Nel 2019 Fabio era riuscito a conquistare sei pole position, cinque secondi posti e due terzi posti arrivando a sfiorare la vittoria in più occasioni. La sua prima stagione in MotoGP si è conclusa con un totale di 192 punti e un quinto posto nella classifica generale.

Social GP di Francia: doppietta Yamaha con Vinales e Quartararo