Come vi abbiamo anticipato, Jack Miller è vicino all’accordo con Ducati ufficiale e il team manager Ducati Pramac Francesco Guidotti si troverà a doverlo rimpiazzare. Uno dei candidati a diventare il compagno di squadra di Francesco Bagnaia è il pilota della Moto2 Jorge Martin, che si è dichiarato lusingato dall’interesse di Ducati ma che al tempo stesso ha dichiarato che vorrebbe fare il salto di categoria con KTM.

Martin nelle mire di KTM e Honda


Francesco Guidotti ne è consapevole e, in un’intervista con MotoGP.com ha dichiarato che per avere in casa lo spagnolo, servirebbe “un miracolo”. Oltre a KTM, anche Honda sarebbe interessata ad offrire a Martin la possibilità di passare in MotoGP.  

“Sono sicuro che Martin sia nelle mire della Honda perché ha vinto il titolo con loro in Moto3 due anni fa”, ricorda Guidotti, sottolineando ancora una volta che l’ingaggio dello spagnolo da parte di Ducati è complesso. “So che erano arrabbiati per averlo fatto firmare con la KTM e penso che lo rivorrebbero con loro ma la KTM non se lo farà sfuggire facilmente. Se la Ducati riuscisse ad ingaggiare Martin penso che sarebbe un miracolo. Devono essere molto coraggiosi e astuti per ottenerlo”. 

Per sostituire Jack Miller nel suo team, Guidotti fa anche altri nomi, per la maggior parte piloti della classe di mezzo: “Ci sono Jorge (Martin, ndr), BaldassarriBastianiniAlex Marquez che era già in lista da tempo e Jorge Navarro”, dice Guidotti.

Sono alcuni dei piloti più giovani e interessanti. Negli ultimi giorni, molti giornalisti mi hanno chiamato per chiedermi informazioni su Jorge Martin ma, ad essere onesti, è la Ducati che si occupa dell’ingaggio dei nuovi piloti e, per quanto ne so, non hanno contatti con nessuno”, aggiunge il team manager toscano. 

VOTA IL SONDAGGIO: chi potrebbe rimpiazzare Miller in Pramac?

“Un anno in più per Pecco"


Guidotti sta cercando un solo pilota per la prossima stagione, perché punta a confermare Francesco Bagnaia, campione del mondo della Moto2, e conta sulla sua disponibilità. Il piemontese ha sofferto nel corso della sua prima stagione in classe regina ma ha inanellato una serie buoni risultati a fine anno e il passo durante i test invernali hanno confermato le sensazioni e la fiducia.

“Penso che dobbiamo dare a Pecco un altro anno in modo che possa avere più fiducia in MotoGP. Anche quando torneremo a correre quest’anno sarà una situazione strana, quindi penso che meriti di stare con noi”, precisa Guidotti. Resta da trovare “soltanto” il suo compagno di squadra per il 2021. 

Bagnaia: “Più difficile guidare una moto virtuale che reale” - VIDEO