Fino a qualche settimana fa non erano ancora iniziate le trattative tra Valentino Rossi e il team Petronas SRT, che dovrebbe ospitarlo nel 2021, se il Dottore deciderà di continuare a correre. Ad oggi non si hanno informazioni certe a riguardo, ma lo stesso Rossi aveva detto che avrebbe preso una decisione prima che iniziasse il campionato (ecco gli ultimi aggiornamenti sul calendario) e quindi pare essere arrivato il momento giusto per pensare realmente a cosa gli piacerebbe fare il prossimo anno.

Doohan: “Avrei voluto Rossi come compagno di squadra”

Con i dubbi che attorniano ancora il futuro del "Dottore", ci siamo posti una domanda: i nostri lettori vorrebbero che Valentino continuasse con il team satellite della Yamaha?

Il consenso all'unione


Nel sondaggio che vi abbiamo proposto, riguardante proprio il matrimonio tra le due parti, la risposta che ha ottenuto il maggior numero di voti, con il 43%, è stata “Sì, non vincerà il Mondiale, ma Rossi può ancora dire la sua”. La maggior parte degli appassionati di motociclismo quindi ripone ancora una buona fiducia sulle sue capacità e nonostante le 41 primavere pensa che Rossi possa ancora far vedere cose interessanti in pista, nella classe dove ci sono i piloti più veloci del mondo.

Il 37% delle preferenze, invece, è andato alla risposta “Certamente. Valentino può vincere con la M1 satellite”. C’è chi ancora crede in qualche vittoria del Dottore, che anche lo scorso anno era stato vicino a salire sul gradino più alto del podio, ricordiamo per esempio la sua prestazione sul circuito delle Americhe.

Solo il 20% ha votato “No. Spazio ai giovani. Il Dottore ha fatto il suo tempo”. Poco credibile quindi l’ipotesi che Valentino stia seriamente optando per il ritiro. Del resto è sempre al Ranch ad allenarsi con i ragazzi della sua VR46 Riders Academy, la motivazione certamente non gli manca.

Dosoli: “Valentino Rossi in SBK? Un sogno improbabile”