Il mercato piloti MotoGP si è acceso con l’indiscrezione secondo cui Pol Espargaro è vicino a firmare con il team Repsol Honda per il 2021 (mentre Petrucci ha detto addio alla Ducati). Un’ipotesi a cui finora in pochi avevano dato credito e che vorrebbe dire vedere andare via Alex Marquez, prima ancora che il fratello di Marc abbia potuto disputare un GP nella categoria regina.

A commentare questa indiscrezione è stato il manager del team Alberto Puig e Crash.net riporta le sue parole: “HRC pensa sempre al presente e al futuro della sua struttura, dalle categorie inferiori alla MotoGP. A causa delle circostanze in cui ci troviamo, questa stagione non sta andando come al solito, ma questo non significa che la Honda smetta di continuare a pianificare il miglior futuro possibile per tutti i suoi piloti”. C’è qualcosa di vero nella vicinanza tra Pol Espargaro e Honda? Puig non si sbilancia: “Non abbiamo alcun contratto firmato con nessuno che non sia già stato annunciato”.

Quindi, a quanto pare, nulla è ancora sicuro. L’unica certezza per la casa alata si chiama Marc Marquez, che vestirà questi colori fino al 2024 almeno. Il resto sarà chiarito nelle prossime settimane, a tempo debito.

Capirossi: "Rossi può correre per altri dieci anni"