Va bene essere rivali in pista, ma quando le notizie che girano non sono proprio belle, i piloti non possono che sostenersi a vicenda. E' il caso di Iker Lecuona che da questa stagione gareggerà con il team KTM Tech 3 ma che fino a fine 2019 ha corso in Moto 2 insieme ad Alex Marquez che, al momento, è nell'occhio del ciclone.
Il rookie spagnolo ha preso le parti dell'attuale alfiere Honda spiegando che “non sarebbe giusto” dargli la possibilità di correre solo in questa stagione in sella alla RC213V.

“Merita di restare”


Sarebbe una mancanza di rispetto. - Questo il pensiero di Lecuona espresso durante un'intervista a Radio Onda Cero che ha aggiunto:”Penso soprattutto che non gli sia stata data la possibilità di dimostrare ciò che vale. Anche Valentino Rossi lo aveva detto, Alex è il campione del mondo Moto3 e Moto2 e nessuno gli ha regalato il posto in Honda, se lo è meritato. Ha meritato quella sella ed è due volte campione del mondo“.

MotoGP: Alex Marquez è il campione delle gare virtuali

"Tutto ciò mi sembra strano"


E se Il manager di Pol Espargarò alcuni giorni fa aveva fatto alcune precisazioni in merito alla notizia che l'attuale pilota KTM ufficiale potrebbe approdare in HRC al posto di Alex Marquez, per Lecuona la situazione sembra alquanto paradossale: ”Non so se davvero Pol passerà alla Honda - ha aggiunto - ma sarei sorpreso perché è stato con KTM per molti anni. So anche che è contento del lavoro che sta portando avanti KTM. In più la Casa austriaca lo ama molto e lo considera come uno di famiglia”.

Puig: “L’unico contratto firmato è quello con Marc Marquez”