Mercato in fermento, la MotoGP che a breve ripartirà e tante novità in vista. A parlare di tutto questo è stato il pentacampione Mick Doohan che in un'intervista a MotoGP.com ha spiegato il suo punto di vista sul possibile futuro di Valentino Rossi in Petronas, così come la scelta dubbia di Honda di sostituire Pol Espargarò con Alex Marquez senza che questo abbia avuto modo di dimostrare di cosa è capace.

“Rossi non ha voglia di smettere”


Ancora non è certo, ma dopo le dichiarazioni di Uccio Salucci, collaboratore di Rossi, sembra proprio che il nove volte iridato proseguirà anche per la prossima stagione, andando a correre con il team Petronas. Di questa scelta ha parlato anche Doohan dicendo che Rossi, anche se non sarà più al team ufficiale, potrà godere dell'appoggio di Yamaha: ”Valentino non sembra mostrare i segni di uno che pensa al ritiro. – ha detto – In gara ce la mette sempre tutta, nonostante magari in qualifica non abbia ottenuto grandi risultati. Questo gli permette di giocarsela spesso per il podio o per le prime posizioni. Se firmerà con Petronas, non ci sarà differenza rispetto al team ufficiale Yamaha perchè sicuramente influenzerà Yamaha per avere il miglior materiale possibile. Se resterà in MotoGP sarà un successo per questo sport, quando si ritirerà sarà un giorno triste e non verrà mai dimenticato”.

Doohan: “Avrei voluto Rossi come compagno di squadra”

Marc ancora il più forte?


Doohan ha proseguito parlando della stagione 2020 che sarà atipica rispetto alle altre: meno gare, tempi più serrati e GP ripetuti più volte su uno stesso circuito. Marc Marquez anche in queste condizioni particolari riuscirà ad essere il più forte? “Il campionato sarà sempre lo stesso, - ha aggiunto - tutti sono nelle stesse condizioni e i primi piloti continueranno ad essere tali. Negli ultimi anni nessuno è riuscito a contrastare Marc Marquez, ma in questa stagione c'è da capire come i piloti l'affronteranno e reagiranno. La sfida più grande sarà quella di apportare modifiche alla moto in tempi molto brevi”.

Marquez: “Ora sono al 100% della forma fisica”

“In Honda situazione strana”


Infine l'australiano ha parlato della “spinosa” situazione Honda che vede Alex Marquez in bilico nonostante non abbia ancora affrontato una gara MotoGP: ”Questa situazione è un po' strana. Non sono così vicino alla Honda per sapere quali sono i suoi piani. Pol Espargarò potrebbe andare forte con la Honda”.