Vi abbiamo già raccontato che Mick Doohan ha definito ‘strana’ la situazione in HRC per quanto riguarda Alex Marquez: in un’intervista a MotoGP.com l’australiano ha evidenziato come il campione del mondo della Moto2 sia stato “lasciato a terra prima di correre…”.

Adesso ad esprimersi nello stesso senso è un altro campionissimo: Giacomo Agostini, il più grande di tutti, con i suoi quindici titoli mondiali vinti.

Ieri, nel giorno del suo 78esimo compleanno, Agostini è stato ospite di Vicente Ortega su Radio Marca, come da tradizione, e ha commentato l’attuale panorama sportivo, cominciando dalla squadra campione in carica, HRC, che quest’anno vede i fratelli Marc e Álex Márquez condividere lo stesso box.

"Alex non può fare miracoli"


"Penso che sia impossibile per Alex nel suo primo anno battere Marc”, ha detto ‘Ago’. “Ha bisogno di molta esperienza con la MotoGP, che non ha. E non può fare miracoli".

A proposito del possibile passaggio di Pol Espargaró alla Casa alata, Agostini ha espresso le sue perplessità. "Non so come sia la situazione con Pol Espargaró ma se dovessero far andar via Alex senza che abbia mai disputato nemmeno un Gran Premio, non riuscirei mai a capire”, ha commentato Agostini.

A proposito del rinnovo di Marc Marquez per i prossimi quattro anni con HRC, da qualcuno criticato come un paura di cambiare da parte del pluricampione spagnolo, Giacomo Agostini ha detto che “ha fatto molto bene a rinnovare per 4 anni con il marchio più grande del mondo: perché cambiare marchio se Honda è la sua famiglia?"

“Lorenzo sulla Ducati”


Infine, Agostini ha aggiunto che gli piacerebbe se Jorge Lorenzo tornasse a correre, e soprattutto se lo facesse con Ducati.

“Sarebbe bello vedere di nuovo Lorenzo in sella alla Ducati. È un pilota fantastico ed è demoralizzato dal suo brutto anno con la Honda. Ma è giovane, può cambiare idea e tornare in griglia ", ha concluso Agostini.

Stoner: “Deludente veder Rossi retrocedere in un team privato”