Un annuncio inaspettato, in parte, e atteso dall'altra. Che Danilo Petrucci fosse già con un piede sulla leva del cambio della RC16 era scontato, ma che invece di approdare al team ufficiale fosse dirottato in quello satellite di Hervè Poncharal è una notizia che lascia a dir poco sconcertati.

Dall'ufficiale al team satellite


Senza nulla togliere al progetto che il team principal francese sta portando avanti con la moto austriaca, per Petrucci dire addio a Ducati ha significato scendere da una Desmosedici ufficiale per andare ad un team satellite dove per compagno di squadra avrà il novellino Iker Lecuona, che in questo 2020 disputerà la sua prima stagione in MotoGP come pilota più giovane in griglia.

Line up già decisa


Dall'altra parte, però, per il team ufficiale tutto era blindato e deciso: Brad Binder e Miguel Oliveria saranno i due portacolori con Pol Espargarò che, non essendo stato nominato nella nuova line up KTM, significa che ha già preso la sua decisione. Honda o Ducati? Presto lo comunicherà.

Intanto a commentare queste scelte sono stati il Direttore KTM Motorsport Pit Beirer e il team principal KTM Tech3 Hervè Poncharal.

“Petrucci benvenuto nell'Orangefamily!”


“Mi fa molto piacere riunire questi quattro ragazzi talentuosi per il nostro progetto MotoGP - ha detto Beirer -. Brad e Miguel hanno un rapporto di lavoro produttivo e hanno dimostrato il talento e il desiderio di vincere gare in tutte le fasi del Grand Prix. Riteniamo che abbiano la determinazione necessaria per far avanzare il nostro progetto MotoGP. Lo stesso vale per Red Bull KTM Tech3, dove siamo felici di portare Danilo nella famiglia. La sua esperienza conta molto, contiamo su un pilota che ha il giusto atteggiamento per riuscire a fare bene. Crediamo che abbia ancora qualcosa da mostrare in MotoGP. Da un lato stiamo investendo nei front runner della MotoGP "del futuro", ma potrebbero facilmente diventare stelle già nel 2021 e sarebbe emozionante vederlo. Abbiamo due set-up, ma in realtà è una grande squadra con tutti e quattro i piloti sulle stesse moto e con le stesse possibilità".

“Petrucci gioca di squadra”


A parlare è quindi Hervè Poncharal: ”Abbiamo il piacere di dare il benvenuto a Danilo Petrucci - ha detto - con noi dal 2021. Danilo è un uomo che rispetto molto. È un ragazzo "normale", che saluta sempre tutti, che ha molto carisma e un grande senso dell'umorismo. Inoltre, e forse anche più importante, è anche un pilota che sa giocare per la squadra e un vincitore della MotoGP.”

Con la line up ormai decisa da parte di KTM non resta che aspettare le prossime mosse di mercato. In ballo ci sono ancora diversi piloti.

Intanto dal comunicato stampa KTM nel quale tutti i piloti hanno espresso la propria opinione in merito ai nuovi contratti, mancano proprio le parole di Danilo Petrucci...

Test Misano: KTM ancora in vetta. Oliveira il migliore del Day 2