La giornata di test di Jerez si è conclusa con risultati molto diversi da quelli della mattinata, dove Marc Marquez aveva staccato tutti con oltre 2 decimi di vantaggio.

In cima alla tabella dei tempi alla fine della giornata di test c’è Maverick Viñales: il portacolori del team Monster Energy Yamaha ha siglato uno strepitoso giro in 1’37’’793 nella sessione pomeridiana, caratterizzata dalle temperature veramente elevate, che hanno fatto registrare i 57 gradi in pista.

Fabio Quartararo si è piazzato al secondo posto con un distacco di poco più di 1 decimo dalla Yamaha ufficiale. Al transalpino del team Petronas, tra l’altro, è arrivata oggi la notizia di una penalità che dovrà scontare nel primo turno di prove libere a Jerez – sarà costretto a saltare i primi 20 minuti – per un’irregolarità commessa durante un test a Paul Ricard,.

Terzo tempo per il dominatore della mattinata, Marc Marquez, che con la sua Honda ufficiale ha fermato il cronometro a 148 millesimi da Viñales, confermando comunque il recupero di un ottimo stato di forma fisica dopo l'intervento alla spalla destra.

Marc Marquez è stato comunque l’uomo da battere per tutta la durata dei test. Il primo a sorpassarlo è stato Fabio Quartararo, precedendolo di appena 30 millesimi, mentre Maverick Viñales ha ‘colpito’ quando mancavano cinque minuti alla fine della giornata di test.

La top ten


Quarto crono per la prima delle Suzuki, quella di Alex Rins, che si è fermato a 4 decimi da Viñales. Valentino Rossi, terzo nella mattinata, si è piazzato in un ottimo quinto posto, con un distacco di poco più di 4 decimi dal suo compagno di squadra in Yamaha ufficiale.

Alle loro spalle, bene l’Aprilia del Team Gresini con Aleix Espargarò, che ha accusato un distacco inferiore al mezzo secondo. A poco più di 5 decimi, Cal Crutchlow, con la seconda Honda nella top ten: quella del team LCR di Lucio Cecchinello. Ottavo crono per Jack Miller sulla Ducati del team Pramac, che precede la Suzuki di Joan Mir, mentre Francesco ‘Pecco’ Bagnaia completa la top ten con un gap di 6 decimi.

La sessione è stata interrotta con una bandiera rossa per un problema tecnico all’Aprilia di Aleix Espargarò, che ha perso del liquido alla curva 11, sulla quale sono caduti Alex Marquez e Danilo Petrucci fortunatamente senza conseguenze fisiche.

Soltanto 10 dei 22 piloti in pista sono stati in grado di ritoccare i propri crono durante il pomeriggio. Tra questi, anche Andrea Dovizioso, che ha concluso la classifica combinata della giornata in quindicesima posizione, a 0.986 dai tempi di Viñales.

La classifica combinata


1. Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) - 1: 37.793
2. Fabio Quartararo (Petronas Yamaha SRT) + 0.118
3. Marc Marquez (Repsol Honda Team) + 0,148
4. Alex Rins (Team Suzuki Ecstar) + 0.400
5. Valentino Rossi (Monster Energy Yamaha MotoGP) + 0.429
6. Aleix Espargaro (Aprilia Racing Team Gresini) + 0.492
7. Cal Crutchlow (LCR Castrol Honda) + 0,520
8. Jack Miller (Pramac Racing) + 0,555
9. Joan Mir (Team Suzuki Ecstar) + 0,587
10. Francesco Bagnaia (Pramac Racing) + 0.624

Test Jerez, Moto3: McPhee primo di giornata, Fenati miglior italiano