Sessantaquattro sono i giri che Valentino Rossi ha completato nella giornata di test che si è tenuta ieri a Jerez e al termine della quale ha occupato la quinta posizione nella classifica combinata. Il Dottore ha fatto molto bene nella mattinata, mentre non è riuscito a migliorarsi nel pomeriggio, con le alte temperature che hanno caratterizzato la giornata.

Grazie all’allenamento fatto in questi mesi sono in forma. La mattinata è stata buona, con la gomma morbida sono riuscito a mettere a segno un buon tempo sul giro, ma nel pomeriggio ho faticato un po’. Dobbiamo lavorare sul ritmo”. Il caldo è il protagonista e ha ammesso: “Possiamo paragonare Jerez alla Malesia. Le condizioni sono però diverse, il caldo qui è più secco rispetto Sepang. Quando guidi, è difficile respirare e arriva molta aria calda in faccia. Sarà impegnativo per la gara”.

Il futuro


Il pesarese deve anche decidere cosa fare la prossima stagione, e se si parlava già di firma certa con il team Petronas SRT ha calmato gli animi: “Non ho ancora firmato. Ho parlato con Razlan Razali, Wilco Zeelenberg e Johan Stigefelt e ho buone sensazioni, ma ci sono ancora alcuni dettagli da elaborare. Al 99% correrà ancora nel 2021!

Quartararo sanzionato per irregolarità durante dei test privati