Negli ultimi due anni il Gran Premio di Jerez ha visto trionfare Marc Marquez nella categoria regina, che ora è tornato su questa pista con l’unico obiettivo di ripetersi. E appaiono ormai lontani i dubbi tecnici sorti nei test pre-stagionali, in Malesia e in Qatar, nel box del #93.

L’otto volte campione del mondo ha concluso la giornata di test in terza posizione, con il miglior crono in 1’37.941 alle spalle dei due piloti Yamaha Maverick Viñales e Fabio Quartararo, ma i tempi sono ristretti e dalla vetta paga solo 148 millesimi.

Sorride


Sono felice”, esordisce così Marquez. “Avevamo avuto una pre-season difficile, ma sembrava che alla fine del test svolto in Qatar avessimo trovato qualcosa di buono, ed è stato bello poterlo confermare qui, dato che in Qatar la situazione è sempre unica. Fin dall'inizio ho sentito la moto mia, era come quella del 2019 ma con un'evoluzione. Anche con la spalla ero a posto e potevo spingere”. Marquez nel pomeriggio non ha migliorato il crono del mattino e ha spiegato: “Il nostro obiettivo era lavorare sulla costanza”. In vista ovviamente del GP di domenica.

Test Jerez, Moto2: Martin al comando a fine giornata