A Jerez Valentino Rossi non ha avuto uno dei suoi miglior weekend. In affanno nelle libere e in qualifica, è arrivato in gara con l'incognita delle gomme: media o hard, con il caldo torrido dell'Andalusia quale poteva durare fino in fondo?
Ma questo Vale non è riuscito a scoprirlo perchè a sette giri dalla fine si è ritirato.

Tanti, troppi problemi. Emblematica l'immagine di Rossi appoggiato al muretto a bordo pista, ancora in sella alla Yamaha e con la testa china. Un weekend che ha visto alcuni protagonisti come Marc Marquez cadere e fratturarsi l'omero, o al contrario come Fabio Quartararo, andare a vincere la prima gara in MotoGP.

Per Vale questa domenica ha in bocca il sapore amaro della sconfitta: “Le gomme non hanno lavorato bene, - ha detto - ho avuto un sacco di problemi. Per il prossimo weekend dobbiamo migliorare molto e cambiare tante cose. Ad un certo punto in gara ho avuto un problema con la moto, mi si è acceso un allarme rosso sul cruscotto e in quel caso ti devi fermare. Adesso al box cercheranno di capire cosa è accaduto”.

Abbonati a DAZN e guarda la MotoGP, Moto2 e Moto3

“Gli altri ad un altro livello”


“In questo momento i primi tre che sono stati in testa hanno un passo totalmente diverso, - ha proseguito il nove volte iridato - sono su un altro livello. E parlo di Maverick, Marc e Quartararo. Penso che Vinales e Quartararo siano i favoriti per il Mondiale e va capito di preciso cosa è accaduto a Marquez, se avrà bisogno di essere operato o meno, perchè il campionato è molto corto, le gare sono in tempi brevi l'una dall'altra. In ogni caso non escluderei nemmeno Dovizioso perchè in questa stagione abbiamo diversi circuiti che sono buoni per Ducati”.

“Vinales e Quartararo approfittatene!”


Le domande a Rossi si sono concentrate poi su quanto accaduto a Marquez e su quella che potrebbe essere la sua stagione: “Bisogna capire quanto si è fatto male e quanto tempo ci metterà - ha concluso -. Gli si era chiuso l'anteriore la prima volta, ma l'ha ripresa ed è tornato su forte. Quando era dietro a Maverick sicuramente spingeva molto e la caduta è stata molto aggressiva, quindi è tosto per il campionato perchè ci sono poche gare, ma adesso è difficile dire qualcosa c'è da capire in quanto tempo ritornerà a correre. Sicuramente Quartararo, Vinales e Dovizioso hanno una grande occasione".

MotoGP, Jerez: Quartararo fuga e vittoria, doppio errore per Marquez