Archiviato il primo GP della stagione, nel quale ha conquistato un ottimo podio, Andrea Dovizioso è tornato indietro con la mente e ha parlato dell’infortunio rimediato nella gara di motocross a fine giugno, che però non l’ha minimamente frenato nel GP di Jerez. Il pilota Ducati ha raccontato a Sportweek:

Si trattava di un’esperienza che mi avrebbe aiutato, mentalmente, per affrontare un weekend di gara e per non arrivare a Jerez partendo da zero come quasi tutti i piloti. Mi aspettavo piloti veloci perché era a tutti gli effetti una gara regionale, ma era la prima gara dopo il lockdown”.

Futuro


Il prossimo biennio è ancora incerto per il Dovi, che non sa se parteciperà alla MotoGP. Dovesse concludersi la collaborazione con Ducati, non ci sarebbero tante altre opzioni. Il forlivese ha raccontato: “Non è cambiato nulla nell’ultimo mese. Io so quello che voglio e sono molto rilassato. Ho le idee chiare. Vorrei dire alcune cose, ma non è questo il momento giusto per parlare”.

L'altra rimonta di Marc Marquez

Lorenzo


Pare che tra le opzioni che Ducati sta valutando, ci sia anche quella di ingaggiare di nuovo Jorge Lorenzo, Dovizioso dice: “Se ha riscoperto la voglia di correre è bello provarci, ma non penso che siamo nella situazione in cui entrambi ci stiamo giocando una sella. Per me non è un problema”.

Petrucci


Le strade di Danilo Petrucci e Ducati invece si sono separate, ma non è stata una sorpresa: “Ducati ha certi pensieri, avevano già preso una decisione dopo la seconda parte della stagione 2019, indipendentemente dal 2020”. Al suo posto arriverà Jack Miller: “Ha talento, è cresciuto negli anni, ma bisognerà vedere come questa evoluzione giocherà nel campionato”.

Rins non si opera: "E' una corsa contro il tempo"