Non c'è tempo per stare troppo a capire quanto è accaduto nella prima gara dell'anno della classe regina che è già il momento di tornare in pista con un nuovo weekend di gara tutto da scrivere.

A partire da venerdì 24 i piloti della MotoGP torneranno a girare sul circuito di Jerez nonostante in quest'occasione la gara prenderà il nome di GP d'Andalusia.

Il nuovo calendario 2020 avrà infatti più gare che si disputeranno su uno stesso circuito e a distanze molto ravvicinata tra di loro.

Chi è avvantaggiato?


Questo, porterà vantaggi e svantaggi: di certo per piloti come Fabio Quartararo che domenica 19 luglio ha vinto la sua prima gara dell'anno e anche la prima nella classe regina, le cose potrebbero farsi molto interessanti visti i tempi di riferimento già in suo possesso così come set up etc...

Stesso di scorso anche per Maverick Vinales arrivato secondo e Andrea Dovizioso terzo. Insomma, per i piloti che hanno ben figurato nella prima gara, anche la seconda potrebbe venir fuori con buone probabilità di podio o anche per migliorare il risultato.

A Jerez due potremmo vedere anche un Franco Morbidelli (arrivato quinto) in lotta per il podio, mentre Valentino Rossi che invece si è ritirato a causa di alcuni problemi, potrebbe ripartire da dove si è fermato per tentare il passo in più.

Quartararo: “Ho vinto, ancora non ci credo!”

Grande svantaggio per gli infortunati


Insomma, se per molti piloti la nuova gara di Jerez potrebbe essere un'occasione di conferme e riscatti, c'è anche chi, a causa di due gare così ravvicinate potrebbe rimetterci. E' il caso dei tre infortunati e sfortunati: Alex Rins, Cal Crutchlow e Marc Marquez.

Tutti e tre con fratture al braccio o alla mano hanno dovuto sottoporsi ad operazioni come nel caso di Cal e anche di Marquez o decidere di non farlo come nel caso di Rins.

Per il britannico del team LCR Honda potrebbe esserci la possibilità di tornare in pista da venerdì, così come per il pilota Suzuki, mentre per Marquez il discorso potrebbe essere diverso anche se niente è ancora detto.

MotoGP: Marc Marquez: “Mi sento già meglio”

Il momento per approfittarne


Fatto sta che con l'otto volte iridato al momento fuori dai giochi, Quartararo, Vinales e Dovizioso potrebbero approfittarne. Ci vorrà costanza nei risultati e grande concentrazione. Chi sarà il vincitore della seconda manche di Jerez? Se pensate di annoiarvi nel riguardare una gara sullo stesso circuito, non sarà affatto così. I colpi di scena, nel Motomondiale, sono sempre dietro l'angolo!

Con l'infortunio, Marquez dice addio al titolo? Il parere dei lettori