Il terzo posto conquistato a Jerez de la Frontera nella prima gara della stagione MotoGP sembrava dare buone speranze ad Andrea Dovizioso, ma poi la sesta piazza arrivata sempre a Jerez ma nella seconda gara, ha evidenziato la prima battuta di arresto. La rincorsa verso il mondiale però è ancora aperta e con Marc Marquez fuori dai giochi per il pilota Ducati potrebbe essere la stagione giusta per mettere le mani sul titolo.

Le Yamaha saranno ancora le più forti?


“Non posso essere troppo felice di come siamo andati a Jerez - ha detto Dovi riferendosi al sesto piazzamento - ma in campionato per adesso siamo ad un buon punto della classifica. A Brno sarà importante sistemare le mie carenze, abbiamo lavorato tanto durante la settimana per essere pronti in questo weekend e vedremo già dalle libere come andrà. Il tracciato è molto difficile in termini di aderenza, immagino che le Yamaha saranno molto forti ma voglio vedere se sono forti come a Jerez”.

Abbonati a DAZN e guarda la MotoGP™, Moto2 e Moto3

L'assenza di Marquez


Con Marquez fuori dai giochi per Dovi si presenta un'occasione davvero ghiotta da cogliere: “C'è un'occasione per tutti in questo momento - ha proseguito - Marc non c'è e mancherà per una serie di gare, ogni anno fa storia a sé. Le prime due gare ci hanno detto che i piloti più giovani sono i più veloci ma anche le temperature a Jerez erano atipiche quindi vediamo come andrà a Brno. Per noi le prossime gare saranno molto importanti. Per adesso abbiamo trovato tante cose diverse ma non siamo riusciti a far combaciare tutti i pezzi, abbiamo studiato tanto e sulla carta abbiamo capito tutto ma dobbiamo vedere quando saremo in pista sulla moto. Questa pista forse ci può aiutare a trovare il giusto pacchetto".

Puig: “La placca di Marquez si è rotta aprendo una finestra”