Pecco Bagnaia non si perde d’animo nonostante la caduta che ha posto fine al suo weekend in Repubblica Ceca. Il pilota torinese era uno dei protagonisti annunciati ed anche la migliore delle Ducati fino al momento dell’incidente, in cui ha riportato la frattura della tibia destra.

Terminati gli esami, che hanno scongiurato il coinvolgimento dei legamenti del ginocchio, il pilota Pramac ha fatto rientro in hotel, ima di prepararsi per il ritorno in Italia, dove verrà operato alla gamba.

Obiettivo seconda gara in Austria


Raggiunto dalla troupe di Sky Sport, capitanata da Sandro Donato Grosso, Pecco ha poi parlato, più in dettaglio, dei tempi di recupero e delle dinamiche dell’incidente.

“Peccato, anche questa volta ero partito bene, non sentivo grandi limiti - ha esordito Baganaia -. Ma d'altronde fa parte di questo sport, succede, l'importante ora è recuperare bene e cercare di tornare prima possibile, sembra che possa farcela per la seconda gara in Austria in programma il 23 agosto. Fortunatamente non c'è un interessamento dei legamenti, questa è una grande notizia, poteva andare peggio. Venerdì pomeriggio verrò operato, da lì inizierà tutta la fase di fisioterapia”.

"Dopo aver perso l'anteriore ho cercato di tenere su la moto ma sono arrivato sulla ghiaia - ha raccontato -, la moto mi ha schiacciato il ginocchio, ho cercato di tirarmi su, ma sentivo che mi faceva male, mi sono reso conto subito che la situazione fosse più grave del solito".

Rossi: “L’asfalto ha poco grip, ma il mio passo non è male”