Le qualifiche del Gran Premio di Brno non sono andate secondo i piani per Valentino Rossi, che domani prenderà il via dalla decima posizione in griglia di partenza.

Q2 infuocate


Il pesarese non ha perso un secondo del tempo a disposizione in pista durante il Q2 ed è uscito dai box non appena il semaforo è diventato verde. Ha siglato il tempo di 1’56.696 al suo primo tentativo, che lo ha portato al quinto posto, dietro a Viñales, quando tutti i piloti avevano completato il loro primo giro ‘buono’.

Rossi non è riuscito migliorare al secondo tentativo ed è tornato ai box per un cambio gomme a sei minuti e mezzo dalla fine del turno.

Ripresa la sfida, il pesarese della Yamaha ha avuto il tempo per altri tre tentativi mentre il ritmo aumentava nelle fasi finali della Q2, ma la gomma anteriore ha compromesso le possibilità di un risultato migliore. Il suo penultimo giro, 1’56.515, gli è valso il decimo posto a 0.828 dal poleman Zarco.

"Ho sofferto troppo"


Sapevo di soffrire un po’ di più con il caldo, però non pensavo così tanto, invece ho sofferto un po’ troppo!” ha detto Valentino Rossi ai microfoni di Sky dopo le qualifiche. “In realtà nell’FP4 come passo sono andato abbastanza bene perché ero quinto, invece in qualifica abbiamo usato la media davanti, che mi piaceva molto, ma oggi pomeriggio la temperatura dell’asfalto è salita di 10 gradi più di ieri, e quindi ero in difficoltà”, aggiunge Rossi.

Con la seconda gomma non sono riuscito a migliorare abbastanza, quindi dovrò partire decimo, che è una posizione molto scomoda, perché partire dalla quarta fila non è facile”.

Il ritmo c'è


Valentino Rossi ha ben chiaro cosa dovrà fare domani, ed è anche abbastanza ottimista.

Bisogna cercare di partire subito forte e fare tutto molto bene, però il mio passo è buono, sono abbastanza veloce. E’ dura perché vanno forte tutti, però ho un buon ritmo, e quindi bisognerà cervare di fare una bella gara.

"Sul posteriore la scelta è ancora abbastanza aperta, nel senso che si potebbe usare anche la soft, ci sono tanti che ci stanno pensando, la scelta potrebbe essere anche quella”, conclude Rossi.

Zarco: “La Ducati va bene, ho fatto solo la cosa giusta al momento giusto”