Salti di gioia in casa Aprilia Racing Team Gresini per la quarta posizione in griglia di Aleix Espargarò nelle qualifiche di oggi a Brno grazie al tempo di 1’56”074. Lo spagnolo, che per una parte della Q2 si è trovato anche in seconda posizione sognando anche un posto al sole in prima fila, si trova finalmente a suo agio con la moto e può pensare in grande in vista della gara di domani.

Dopo tanta sfortuna nelle due gare di Jerez, finalmente un weekend positivo per il team di Fausto Gresini che ha bisogno di iniziare a raccogliere i frutti del lavoro fatto questo inverno con una moto totalmente nuova e che ha girato pochissimo.

Aleix a fine giornata ha incontrato i giornalisti nel media debrief affidando a loro pensieri della qualifica e speranze per la gara di domani che può essere molto positiva per sè ed il team.

Risultati non giusti a Jerez


Il potenziale della moto e la mia guida erano decisamente migliori oggi rispetto a Jerez - ha esordito Aleix - abbiamo cambiato tanto la moto capendo i problemi di Jerez, purtroppo solo in qualifica ma finire in quarta posizione in una pista molto difficile per noi è interessante”.

Bisogna avere un buon bilanciamento, il nostro motore sta funzionando bene, anche se secondo me non è al massimo del suo livello e può crescere ancora molto. La moto in generale sta funzionando bene, la cosa strana è che a Jerez entrambe le gare sono state un disastro. In Malesia, Qatar e anche qua abbiamo dimostrato che la RS-GP20 è una moto molto competitiva e sicuramente ci darà delle soddisfazioni. Brno è una pista dove abbiamo sempre sofferto molto e con la RS-GP20 abbiamo fatto un buon lavoro”, ha aggiunto lo spagnolo ai microfoni di Sky.

Partire dalla seconda fila sarà sicuramente un aiuto, ma sono soprattutto contento del passo gara e del passo avanti che abbiamo fatto. Ora dobbiamo confermare in gara il nostro potenziale, quella sarà la vera prova della nostra crescita. Mi aspetto una gara molto difficile per tutti, il consumo delle gomme sarà la chiave specialmente dopo metà gara”.

MotoGP Brno, Rossi: “Non pensavo di soffrire così tanto…”