La gara di Franco Morbidelli con la Yamaha del team Petronas si è conclusa al secondo posto in classifica. Certo, la vittoria poteva essere alla porta dopo il bellissimo weekend, ma le gomme della M1 hanno dato del filo da torcere al pilota Petronas e il secondo posto è comunque un ottimo risultato. In più, per Franco, si tratta del primo podio in MotoGP.

MotoGP, Brno: in Repubblica Ceca è Binder show

“Sopraffatto dall'emozione”


“E' una sensazione bellissima - ha detto Morbidelli intervistato da Sky -. Sono sopraffatto dall'emozione e mi godo il momento. E' stata una bella gara nell'insieme, sono partito bene ho fatto quello che avevo previsto di fare cioè prendere il ritmo senza stressare troppo le gomme, senza spingere eccessivamente perchè era un momento davvero importantissimo questo weekend. Ho visto che Binder si avvicinava però mi sono detto 'va bhe non esagero, cerco di non fare sciocchezze, cerco di arrivare alla fine con la moto e portare a casa questo primo podio'. Devo ringraziare la squadra e tutte le persone che lavorano insieme a me a casa. Adesso ci sono tre giorni di riposo e poi andiamo in Austria con grande gioia e grande forza”.

Come un abbraccio fraterno


Subito dopo il taglio del traguardo Valentino Rossi e Franco Morbidelli si sono fermati in pista per darsi un abbarccio e su questo rapporto così speciale Morbidelli ha voluto dire qualcosa sempre intervistato da Sky: “Spero con tutto il cuore - ha concluso riferendosi a Vale - che la mia guida assomigli a quella di un nove volte campione del mondo”.

Binder dopo la vittoria: “E' un giorno che sogno da quando ero bambino”