Il francese Johann Zarco, dopo la pole position di sabato nelle qualifiche è riuscito a chiudere la gara di Brno sul terzo gradino del podio. Un ottimo risultato che porta il pilota del team satellite Avintia ad essere la prima Ducati all'arrivo nel GP di Brno.

Abbonati a DAZN e guarda la MotoGP™, Moto2 e Moto3

L'analisi della gara


“Pensavo che sarei arrivato tra i primi cinque - ha detto Zarco ai microfoni di Sky -, ma questo è ancora meglio. La partenza non è stata buona, devo lavorarci, a volte mi riescono ma questa volta non sono riuscito a partire benissimo. Non è stato semplice recuperare le posizioni e inizialmente temevo di non avere il passo. Pol mi ha poi superato e si è creata un po' di bagarre, anche lui era molto veloce, quando ci siamo toccati non mi aspettavo che sarebbe caduto”.

Rossi: “Se fossi partito più avanti avrei lottato per il podio”

“Sono stato sorpreso”


Per il contatto aggressivo con Pol Espargarò, il francese è stato penalizzato con il long lap penalty che ha avuto dei risvolti inaspettati: “Al rientro dal long lap penalty - ha proseguito - sono stato sorpreso perchè credevo che mi avrebbero superato almeno tre piloti invece non mi ha superato nessuno. A quel punto mi sono detto 'bhe allora ho delle possibilità', così ho cercato di riprendere Morbidelli però è stato difficile, negli ultimi tre giri le gomme hanno ceduto del tutto, quando ho visto che Rins era vicinissimo ho cercato di chiudere la porta e ha funzionato. Grazie a Ducati e grazie alla squadra, sono davvero felice per questo podio”.

Primo podio per Morbidelli a Brno: “Sono sopraffatto dall'emozione”