Il tracciato del Red Bull Ring è entrato in calendario MotoGP nel 2016 e da quel momento è sempre stata una Ducati a tagliare il traguardo per prima. Questo weekend, però, la sfida si fa più dura, con la KTM che si è già imposta a Brno e arriva sulla pista di casa, dove anche subito dopo il lockdown ha potuto fare qualche test.

Il Gran Premio della Repubblica Ceca è stato amaro per il team ufficiale Ducati e i due portacolori, Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci, hanno chiuso ai piedi della top 10 una gara nettamente in salita. Il motivo è tecnico e proprio per questo ora l’obiettivo primario è tornare a essere forti con la Desmosedici.

Il Dovi


Quarto nella classifica iridata, il forlivese ha raccontato: “Il GP della Repubblica Ceca ha dimostrato a tutti quanto sia difficile fare pronostici quest’anno. Ogni gara ha una storia diversa dall’altra e quindi, anche se Ducati ha ottenuto quattro successi al Red Bull Ring negli ultimi quattro anni, adesso dobbiamo solo pensare che la nostra priorità è ritrovare il feeling con la Desmosedici GP.

Dovizioso non perde la calma e ha aggiunto: “È nei momenti difficili come questo che dobbiamo restare uniti, ed io vedo la prossima gara in Austria come una buona opportunità. Dobbiamo solo lavorare come sappiamo fare”.

MotoGP, al Red Bull Ring le gomme soffrono

Petrux


Gli fa eco il suo compagno di squadra, determinato a ritrovare il feeling con la sua Desmosedici GP. Il pilota di Terni ha come suo miglior risultato al Red Bull Ring un quinto posto ottenuto nel 2018 e ha dichiarato: “La gara di Brno è stata deludente perché sinceramente pensavo di ottenere un risultato migliore, soprattutto dopo le buone qualifiche del sabato. Stiamo faticando a trovare il feeling con questi pneumatici e siamo stati poco costanti durante tutto il fine settimana. Dobbiamo cercare di restare positivi e soprattutto lavorare sodo per cambiare questa dinamica”.

Obiettivo per il GP d’Austria? “Migliorare in ogni turno, per arrivare ad avere buone sensazioni per la gara. Se continueremo a lavorare con impegno, il nostro momento arriverà”.

MotoGP, GP Austria: gli orari TV