“Ciao a tutti, l’operazione è andata bene. Vediamo ora quanto può essere veloce il recupero!” Con questo messaggio condiviso sui social Johann Zarco annunciava ieri il buon esito dell’operazione allo scafoide destro, a seguito dell’infortunio rimediato durante l’incidente avvenuto nel Gran Premio d’Austria (ecco le ultime dichiarazioni di Valentino Rossi).

 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Hi everyone! All good with the operation! Let see now how fast can be my recovery! #thankyou - #seeyoutomorrow -

Un post condiviso da Johann Zarco (@johannzarco) in data:

Dall'ospedale


Una nota medica è stata diffusa dall’Ospedale e in questa c’era scritto: “Questo pomeriggio, Zarco è stato sottoposto al Policlinico di Modena a un intervento di riduzione e sintesi della frattura allo scafoide lievemente scomposta, da parte dell’equipe della Clinica Ortopedica di Modena presso l’Azienda Ospedaliero - Universitaria di Modena".

"L’intervento, che ha comportato l’inserimento di una vite tramite tecnica mininvasiva, sotto guida radiografica è andato bene e il pilota effettuerà la riabilitazione in accordo con il proprio staff medico. L’intervento è durato circa un’ora ed è stato eseguito dal professor Fabio Catani, direttore dell’Ortopedia e Traumatologia del Policlinico, dal professor Luigi Tarallo e dal dottor Andrea Marcovigi. Con loro il dottor Fabio Gazzotti, anestesista dell’Anestesia e Rianimazione 2, diretta dalla dottoressa Elisabetta Bertellini. Dal punto di vista tecnico l’intervento è ben riuscito”.

GP di Stiria


Il pilota sta bene ed è poi ripartito in direzione Austria, dove questo fine settimana si terrà il Gran Premio di Stiria, nuovamente al Red Bull Ring. Ma prima, Zarco dovrà passare dalla commissione disciplinare della FIM per dare il suo punto di vista sull’incidente spaventoso in cui è stato coinvolto domenica scorsa.

MotoGP, GP Stiria: tutti gli orari di Sky, TV8, DAZN