Il leader del Mondiale Fabio Quartararo sembra stia affrontando un momento di particolare difficoltà in sella alla M1. Se dopo le due gare di Jerez era apparso in splendida forma e il binomio con Yamaha sembrava indissolubile, il tracciato austriaco ha messo in evidenza diversi problemi.

Anche nella giornata di oggi, dove ha chiuso con il quattordicesimo posto in classifica generale, è apparso molto nervoso e a fine turno è stato autore anche di un “largo”, finendo nella ghiaia senza però cadere.

“Cosa non va? Oggi un pò tutto”


A quanto pare, dalle dichiarazioni rilasciate a Sky “El diablo” continua ad avere problemi con la M1 del team Petronas: Cosa c'è che non va? - Ha detto – Oggi un po' tutto. La scorsa settimana il grip non era tanto male e il calo della gomma era notevole ma non tanto quanto oggi. Noi, al contrario di Dovizioso che con una gomma usata per 15 giri è riuscito a stare nell'1:24 basso facciamo fatica a stare sotto l'1:25. Questo è un problema molto grande che ancora non abbiamo risolto”.

 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Day 1 ? Pas mal de difficultés mais confiant pour améliorer le feeling demain / Some difficulties today but confident to improve tomorrow x @gambutiphoto

Un post condiviso da Fabio Quartararo (@fabioquartararo20) in data:

Problemi con i freni


In più, Quartararo ha avuto qualche difficoltà anche con l'impianto frenante della moto, oggi come nella scorsa gara: “Abbiamo provato delle novità sui freni - ha proseguito - ma anche stamani mi hanno dato dei problemi. Il problema maggiore è comunque la gomma che cala tanto”.

Abbonati a DAZN e guarda la MotoGP™, Moto2 e Moto3

È adesso il momento di accumulare punti


Se vorrà continuare a mantenere la leadership, “El Diablo” dovrà risolvere tutti i suoi problemi il prima possibile in quanto Andrea Dovizioso, che al momento si trova ad undici lunghezze da lui, è molto agguerrito e già da questa prima giornata ne è uscito con il terzo miglior tempo.

Senza dimenticare che le chance di Fabio di vincere o lottare per il titolo potrebbero diminuire drasticamente nel momento in cui Marc Marquez farà il suo rientro, molto probabilmente dal prossimo Gran Premio (a Misano).
Se vorrà mettere un sigillo sul campionato, quindi, l'occasione è adesso o mai più.

Dovizioso: “Gli avversari sono carichi, ma abbiamo lavorato bene”