La seconda puntata della telenovela “futuro di Dovizioso” riguarda anche un possibile approdo in Aprilia, ma da Noale aspettano il responso del ricorso sulla squalifica di Andrea Iannone per valutare il pilota da affiancare ad Aleix Espargarò. 

Aleix che dal canto suo sarebbe felice di avere in squadra un pilota del calibro di Andrea Dovizioso che potrebbe portare l’Aprilia ad un livello superiore e finalmente confrontarsi con le moto top.

Nella giornata di venerdì, intervistato da Sky sulla questione, Max Biaggi, brand ambassador di Aprilia, riprendendo una famosa canzone di Patty Pravo, aveva definito un approdo di Dovizioso a Noale come “pensiero stupendo” 

Non si sono fatte attendere le parole del manager di Andrea Dovizioso Simone Battistella che, intervistato da Sky, ha lasciato intendere che guarderà ogni progetto, incluso anche Aprilia, prima di decidere il futuro del suo assistito.

Aprilia come alternativa 


Da oggi, anzi da settimana scorsa in avanti valuteremo tutti i progetti - ha dichiarato Battistella - Non abbiamo ancora in mano nessuna proposta concreta, abbiamo solo fatto un po' di chiacchiere, Andrea valuterà i progetti di volta in volta”.

Progetto


Andrea ha corso e ha accettato a livello economico condizioni molto differenti nei vari anni. Per lui è il progetto la cosa più importante. I soldi sono importanti, è chiaro, ma non c’è mai stata in alcuna nostra negoziazione delle posizioni ferme ‘o così o niente’. Poi è logico che si ragiona anche in base alle situazioni contingenti e si valutano le cose in base alle informazioni che si hanno. Nel periodo del Covid, ripeto, l’incertezza era grandissima”, ha concluso il manager.

MotoGP, Dovizioso-KTM: le ultime sulla trattativa