Ancora una corsa “spezzata” quella della classe regina che ha visto lo spaventoso incidente di Maverick Vinales tagliare la gara a metà. Al rientro Miguel Oliveira è riuscito a partire velocissimo e sul finale è rimasto lucido per infilarsi nella lotta tra Jack Miller e Pol Esargarò. Per il portoghese si tratta della prima vittoria in Top class.

Emozione allo stato puro


“Sono molto emozionato - ha detto Oliveira al parco chiuso subito dopo la gara – vorrei dire così tante cose ma in questo momento non sono in grado di farlo. Voglio soltanto ringraziare tutte le persone che hanno creduto in me. In questo momento mi stanno venendo in mente tantissime cose e tantissime persone e voglio iniziare dalla mia famiglia che è a casa e tutto il team, gli sponsor e il pubblico portoghese. Siamo davvero i migliori. Oggi abbiamo scritto la storia, per me, per il mio paese e non potrei essere più felice visto che abbiamo vinto a casa della KTM”.

Pol Espargarò: “Né io né Miller abbiamo tratto vantaggio dall'ultima curva”

Festeggiamenti su festeggiamenti


Oliveira diventa il primo pilota portoghese a vincere nella classe regina al suo centocinquantesimo Gran Premio. Soltanto questa mattina il team satellite Tech3 di Hervè Poncharal festeggiava la 150esima gara del suo pilota definendola “una giornata speciale”, che Oliveira ha reso ancor più incredibile regalando a tutto il team un altro motivo ancora più bello per cui festeggiare.

GP Stiria, Brivio tuona: “Mir ingiustamente giù dal podio”