È un Joan Mir piuttosto frustrato quello che lascia l'Austria. Dopo una prima parte di gara in Stiria da assoluto protagonista - che avrebbe sicuramente vinto senza la bandiera rossa -, ed una seconda parte più sulla difensiva, lo spagnolo della Suzuki ha concluso con un quarto posto dietro a Pol Espargarò, che ha per lui il sapore della beffa.

Sfortunato alla ripartenza Joan, è rimasto senza gomma anteriore nuova per potersela giocare per la vittoria, ma una gestione accorta della sua anteriore usata gli ha permesso di essere comunque in lizza per il podio.  Lo spagnolo della Suzuki, così come il suo Team Principal Davide Brivio, non ci sta e tuona contro la mancata decisione della Race Direction di penalizzare il connazionale Pol Espargarò, reo di avergli scippato un podio meritato per quanto mostrato nella prima parte di gara. 

Quello che non va giù a lui ed al team è l’essere arrivato a solo 1 decimo da un Espargarò andato larghissimo, anche oltre il verde dell’ultima curva, ma non penalizzato.

“Sono molto arrabbiato per la decisione” 


Nella prima gara sono andato largo sul verde, mi hanno penalizzato e lo accetto - dice Mir a Crash.net -. Ho ridato indietro una posizione. Se penalizzano me, che lo facciano anche con gli altri. Se no non ha senso. Sono davvero molto arrabbiato".

"Sono d’accordo nel non dare penalità quando un altro pilota manda fuori pista un avversario, ma non è questo il caso - continua Joan - Se si guardano le ultime due curve, Pol prende la posizione poi va largo e Miller si infila. Poi dopo Pol ha deciso di continuare fuori pista. E’ andato fuori pista. Se entri all’ultima curva in quel modo e a quella velocità, vai fuori. Si è visto che quando ha toccato il verde è andato full gas”.

Lo spagnolo della Suzuki accosta il finale della gara della MotoGP con quello della Moto2 nella quale Martin ha perso la vittoria per essere andato sul verde all’uscita dell’ultima curva. 

Penalizzare Martin e non Pol? Martin non ha vinto la gara perché è andato sul verde senza peraltro trarne vantaggio”. "Sono davvero sorpreso dalla Direzione Gara. Davvero sorpreso e davvero arrabbiato".

Pol Espargarò: “Né io né Miller abbiamo tratto vantaggio dall'ultima curva”