Il Motomondiale si prepara a viverre il suo primo round in Italia, sul circuito di Misano, dove ospiterà due weekend di gare consecutive: il Gran Premio Lenovo di San Marino e della Riviera di Rimini e poi la prima edizione del Gran Premio Tissot dell'Emilia Romagna e della Riviera di Rimini. Ci saranno dunque due appuntamenti della MotoGP e ben tre della MotoE.

Pneumatico speciale per Misano


Il circuito di 4.226 metri a ridosso della Riviera Adriatica offre uno dei tracciato tecnico più affascinanti della stagione: curve lente e veloci, e un breve rettilineo richiedono un impegno particolare per gli pneumatici.  Michelin ha già testato all’inizio della stagione il nuovo asfalto, per offrrire alle oto e ai piloti le prestazioni migliori possibili sul fronti pneumatici.

Le sei curve a sinistra e le dieci curve a destra del circuito saranno affrontate da una gamma di pneumatici slick anteriori con mescola morbida, media e dura, tutti con finitura simmetrica, più l'aggiunta di una quarta specifica, per affrontare la pista appena riasfaltata: è una slick anteriore dura asimmetrica - con il lato destro più duro - per dare ai piloti una maggiore gamma di pneumatici disponibili.

Gli pneumatici posteriori morbidi, medi e duri saranno asimmetrici con una spalla destra più dura a causa del maggior numero di curve in quella direzione e dell'aumento dello stress su quel lato della gomma durante i 27 giri delle due gare della MotoGP.

Le gomme per la MotoE 


Michelin si sta preparando per affrontare a Misano anche le tre gare della MotoE, con le Energica Ego Corsa 100% elettriche. Questa sarà la seconda pista per i nuovi pneumatici Michelin Slick MotoE, caratterizzati dal posteriore ridisegnato, mentre l'intera gamma è realizzata con biomateriali e materiali rigenerati. Il debutto è stato infatti a Jerez, in Spagna, nel mese di luglio. Le slick saranno disponibili in versione media all'anteriore e morbida al posteriore – e saranno le stesse di ogni evento - entrambe simmetriche. In caso di pioggia ci saranno i Power Rain soft all'anteriore ed extra soft al posteriore, sempre simmetrici.

Taramasso: "A Misano non sai mai cosa aspettarti"


“Le gare consecutive sono sempre un momento impegnativo. Abbiamo anche la pressione aggiuntiva di tre gare MotoE nei due fine settimana”, spiega Piero Taramasso, rresponsabile Due Ruote Michelin Motorsport.Ma tutte le persone coinvolte saranno concentrate sui loro diversi ruoli per assicurarsi che tutti i piloti, indipendentemente dalla classe, ricevano lo stesso tipo di informazioni e assistenza.

“Misano è un circuito insolito e non sai mai cosa aspettarti. Ha offerto molto grip nel 2018 e abbiamo infranto i record e visto giri veloci e costanti, ma poi l'anno scorso l'asfalto si è comportato come se non ci fosse quasi nessuna trazione. Quest’anno è stato riasfaltato, abbiamo fatto test con vari team e piloti e abbiamo ricavato i dati per le mescole di quest'anno. Ora dobbiamo vedere come si comporta l'asfalto durante un weekend di gara”, aggiunge Taramasso.

“Ci sarà anche un grande cambiamento durante questi due fine settimana perché avremo spettatori per la prima volta dopo cinque gare senza pubblico. Sarà un pubblico inferiore a quello normalmente oresente a Misano, ma questo è un passo avanti importante, soprattutto se si considera quanto ha sofferto l'Italia all'inizio di questa pandemia. E’ molto positivo vedere le autorità competenti prendere questa decisione di permettere ad alcuni fan di entrare, spero che tutti noi daremo loro uno spettacolo di cui essere orgogliosi", conclude Taramasso.

Stoner: “MotoGP svalutata senza Marc Marquez”