Nella giornata di ieri la voce di un possibile ritiro di Valentino Rossi con Andrea Dovizioso che avrebbe preso il suo posto in Petronas si è fatta largo nei meandri del paddock. A tirare in ballo questa ipotesi era stato il giornale tedesco Speedweek.com che avvalorava la sua tesi spinto da un Andrea Dovizioso che aveva parlato di un futuro ancora in MotoGP.

Le possibile ipotesi


Le dichiarazioni dell'attuale pilota Ducati che, durante il GP dell'Austria ha annunciato il suo “divorzio” con Borgo Panigale a fine stagione, unite ad un mancato accordo (fino ad oggi) tra Rossi e Petronas hanno portato il giornale tedesco a lanciare questa “bomba” che è stata innescata subito senza troppi giri di parole.

Il dubbio poteva essere lecito pensando alle ultime dichiarazioni di Zeelenberg, che ha detto chiaramente di essere contento dell'arrivo di Rossi, nonostante non sia un pilota sul quale potranno fare affidamento per il futuro. Zeelenberg ha spiegato anche che l'accordo non è ancora arrivato perchè il nove volte iridato vorrebbe portare con sé alcuni membri della sua attuale squadra e che ogni decisione dell'accorso passerà attraverso il team Yamaha ufficiale.

Esclusiva, Dottor Costa: “Niente rientro immediato con la placca, ma Marquez tornerà più forte di prima”

“Mettiamo le cose in chiaro”

Ma questo poteva bastare a presupporre che Rossi si sarebbe ritirato e che Andrea Dovizioso che ancora non ha detto (o non sa?) con quale team correrà nel 2021 sarebbe andato in Petronas? Assolutamente no!

A dare la smentita di tutto ciò è stato il numero uno del team Petronas Razlan Razali che, senza troppi giri di parole, è andato diretto al punto mettendo a tacere immediatamente ogni voce. E lo ha fatto attraverso un post su Facebook: ”Mettiamo le cose in chiaro, non stiamo affatto considerando Dovi per il 2021”. Stop! Tutto finito.

Setting the record straight, we are not considering Dovi at all for 2021.

Pubblicato da Razali Razlan su Martedì 8 settembre 2020