Il venerdì a Misano ha segnato il rientro in pista di Pecco Bagnaia, rimasto in panchina nella gara di Brno e nei due GP in Austria, a causa dell'infortunio patito al ginocchio. 

Frattura alla tibia per Bagnaia, termina per lui il weekend ceco

Felice di essere tornato in moto, Pecco ha chiuso 18° la classifica combinata dei due turni di libere, restando dietro al suo compagno di box Jack Miller per pochissimi millesimi, quanto basta per far capire le difficoltà di Ducati su una pista corta e lenta come Misano

Parlando con Sky Sport MotoGP, a fine giornata, Bagnaia ha poi spiegato il lavoro svolto in entrambi i turni di libere, ma si è detto anche preoccupato per una risposta non ancora positiva della sua gamba, ponendosi come obiettivo per la gara quello di portare a termine il GP e finire a punti.

“La gamba al momento mi rallenta”


Ripresentatosi nel paddock nella giornata di ieri, ricevendo il “fit” dai medici per disputare il weekend di gara sulla pista di casa, Pecco Bagnaia si è detto molto soddisfatto del lavoro svolto nei due turni di libere, anche alla luce dei tempi messi a referto tra questa mattina ed il pomeriggio e delle gomme usate in entrambi i turni.

Se sono qui è frutto del lavoro che ho fatto a casa” – spiega Bagnaia – “sono arrivato abbastanza preparato e ho fatto un bel passo in avanti rispetto a stamattina. Sono uno dei pochi ad aver tolto così tanto dalla mattina come tempo sul giro e dobbiamo essere abbastanza contenti di questo nonostante il tempo sia arrivato con gomma usata”.

Bagnaia spiega anche il lavoro che sta portando avanti in questi due turni: “Quello che sto cercando di fare è non spingermi subito al 100% per vedere come reagisce la gamba, sta reagendo in modo giusto quindi piano piano sto arrivando a dare tutto quello che posso”.

Pecco però non nasconde una certa preoccupazione sulla tenuta fisica: “Al momento non riesco a guidare totalmente sereno e pensare solo alla guida. Devo mettere in conto anche la gamba che al momento mi rallenta, ma sto lavorando per far sì che non sia un problema domenica”.

Il pilota Pramac fissa l’asticella per il GP di San Marino e della Riviera di Rimini: “L’obiettivo sicuramente è cercare di finire la gara e stare nei punti perché quello è importante. Però principalmente è finire la gara”.

MotoGP, Misano FP2: Quartararo vola in testa e precede Morbidelli