La prestazione di Petrucci e Dovizioso, nel venerdì di Misano, ha mandato su tutte le furie il team manager di Ducati, Davide Tardozzi, che in un’intervista concessa a Sky Sport MotoGP non le ha mandate certo a dire, dicendosi molto deluso sia dal risultato che dalle parole di Dovi.

Dovizioso, 11° nella classifica combinata delle due sessioni di libere ed al momento fuori dalla Q2, ha dichiarato di non avere feeling con la moto, al punto da sentirsi come se ne guidasse un’altra.

Pronta la replica di Tardozzi, che si aspettava molto di più dopo il lavoro svolto dal tester Michele Pirro: “È stata decisamente una pessima prestazione. Ci aspettavamo molto, Pirro 15 giorni fa aveva svolto un ottimo lavoro su questo tracciato e ci basavamo su quanto raccolto da lui. Siamo profondamente delusi”.

“Basito dalle parole di Dovizioso”


Quelle non sono parole tipiche di Andrea - continua Tardozzi, commentando le dichiarazioni di Dovi -, lui è un libro scritto, è un piacere ascoltare quando descrive pregi e difetti della moto. Sono rimasto basito da queste affermazioni, che ha fatto anche con me personalmente. Cercheremo di capire, adesso non abbiamo una risposta, ma dobbiamo cambiare assolutamente qualcosa per dare a Dovizioso questo feeling".

Commentando ed analizzando i problemi avuti da Dovizioso nei due turni di libere, Tardozzi aggiunge: “Lasciamo stare la sfortuna, questa mattina ha avuto un problema di settaggio elettronico, niente di che. La sfortuna mettiamola da parte. C'è da lavorare, probabilmente dobbiamo farlo meglio sia noi il sia pilota. In questo momento bisogna fare autocritica, capire perchè siamo messi così male e fare meglio sabato”.

"I nostri piloti possono fare di più"


Il team manager Ducati, poi, analizza le prestazioni dei suoi due piloti: “In questo momento Dovizioso non riesce più a guidare la moto come l’anno scorso a causa di questa nuova gomma, che effettivamente ha molto più grip: questo è un vantaggio per tutti, ma lui faceva scivolare la moto in entrata di curva, quindi adesso fa fatica. Siamo comunque secondi in campionato, abbiamo bisogno di rimediare subito”.

Per quanto riguarda Petrux, Tardozzi aggiunge: “Petrucci vuole tornare a divertirsi? Io dico che Danilo fa il mestiere che ha sempre sognato, è anche ben pagato, ci mancherebbe che non si debba divertire. Siamo determinati nel fare quello che sappiamo fare, i nostri piloti non stanno sicuramente facendo quello che è nelle loro possibilità, sono sicurissimo che possono essere più avanti per le capacità che hanno, questa non può essere la nostra posizione”.

Tardozzi poi chiosa sui possibili favoriti per la gara: “Siamo comunque secondi in campionato, abbiamo bisogno di rimediare subito. Le Yamaha in questo momento sono favorite e anche le Suzuki sono forti, quindi è un problema nostro”.

MotoGP Misano, Rossi: “Possiamo lottare per un buon risultato”