In attesa di rivedere in pista i piloti della classe regina per la seconda gara di Misano (qui tutti gli orari del Gp dell'Emilia Romagna), oggi i riders sono tornati in azione per un'intera giornata di test, ovviamente sempre sul tracciato romagnolo.

La sessione è iniziata questa mattina alle 10 e si protrarrà fino alle 18 con un pausa pranzo prevista per le 13. Ecco quindi i risultati di metà giornata con il pilota KTM Pol Espargarò che si trova al momento in testa alla classifica provvisoria.

Le novità


Tra le novità portate in pista senza dubbio la più importante riguarda la Yamaha. Come riportato da Sky Sport MotoGP, Valentino Rossi ha provato un nuovo scarico molto lungo montato su entrambe le M1, mentre Maverick Vinales ha provato una leva del freno posteriore simile a quella di uno scooter.

In più, come si era già visto durante le prove libere del weekend scorso quando era stato Stefan Bradl a fare da “cavia”, alcuni piloti hanno testato la novità del team radio in stile Formula uno. Sul casco del pilota viene montato un sistema radio che permette la comunicazione tra box e pilota.

La classifica di metà giornata


Al momento, in testa alla classifica provvisoria si trova Pol Espargarò in sella a Ktm che ha registrato il giro più veloce in 1:32.054 seguito dall'alfiere Suzuki Joan Mir a +0,128 dallo spagnolo della Ktm con Alex Rins quarto a +0,179.

In terza posizione troviamo invece Francesco Bagnaia (+0,153), al momento la prima Ducati in classifica seguita da quella di Andrea Dovizioso quinta a +0,236 e da quella di Johann Zarco in nona posizione a + 0,391. In sesta posizione si è piazzato anche Takaaki Nakagami, questa volta non unico pilota Honda in top ten in quanto Alex Marquez è decimo a + 0,462.

Per quanto riguarda le Yamaha, invece, Maverick Vinales è settimo (+0,265) seguito da Fabio Quartararo a +0,299 dalla vetta, mentre Valentino Rossi che come detto prima sta cercando nuove soluzioni alla sua M1 è soltanto sedicesimo.

Da segnalare l'assenza di Franco Morbidelli, vincitore del Gp di Misano, in quanto ha avuto problemi di stomaco.

MotoGP, Marquez: “Dopo 6 settimane dall'intervento, mi sono allenato!”