Dopo il mesto dodicesimo posto rimediato nel GP di San Marino, Brad Binder e la sua KTM sembrano aver ritrovato i piani alti della classifica, chiudendo il venerdì con il miglior tempo di giornata.

Segnali che fanno presagire il bis iridato, dopo il Binder Show già messo in scena in Repubblica Ceca? Non proprio, perché il sudafricano, non è certo di essersi messo completamente alle spalle i problemi degli ultimi giorni, in cui non si è sentito completamente a suo agio in sella alla RC16.

MotoGP, GP Emilia Romagna: gli orari TV di Sky, TV8 e DAZN

Un bel passo avanti


"Ad essere onesti, oggi è stata una buona giornata, è stato fantastico chiudere in vetta. Però sono stati quattro giorni davvero difficili: i tre giorni dello scorso weekend e il test non sono stati semplici", ha ammesso Binder ai microfoni di Sky Sport MotoGP.

"È stato veramente complicato per me trovare un buon feeling e continuare a spingere. Mi sono sentito un po' bloccato, ma nelle Libere 2 ho fatto un bel passo avanti", ha aggiunto il sudafricano, che spera di continuare a migliorare anche nelle prossime sessioni, per arrivare, magari, a giocarsi un posto sul podio.

"In generale, i ragazzi hanno fatto un ottimo lavoro con la moto e questo mi ha dato molta più fiducia e la forza per mettere a referto un buon tempo sul giro - ha aggiunto Binder -. Sono molto felice dei progressi che abbiamo fatto. Vedremo di continuare così anche domani".

MotoGP Emilia Romagna, Quartararo: “Non penso al campionato, ma voglio vincere”