Sebbene sia costretto a scattare dalla terza fila dello schieramento, per non essere riuscito ad andare più in là del settimo tempo in qualifica, Valentino Rossi è soddisfatto del suo sabato.

Anche se la posizione di partenza non è proprio il massimo, il Dottore infatti, è felice del lavoro svolto in giornata e dalle risposte avute dalla sua M1.

"Sono contento, è stato un buon sabato, perché stamattina siamo riusciti a trovare un bilanciamento giusto e sono entrato nei 10, che non è facile - ha detto Valentino ai microfoni di Sky Sport MotoGP -. Tutti nel secondo weekend hanno alzato il ritmo, ma sono contento perché ce l'abbiamo fatta anche noi".

"Nel pomeriggio, nella FP4, soprattutto nella seconda uscita, abbiamo fatto delle modifiche sulla moto che mi hanno dato più grip e ho avuto un buon passo. Ero piuttosto veloce", ha spiegato il pesarese, analizzando quanto fatto nel pomeriggio.

"Mi trovo meglio con la moto"


Nonostante qualche sbavatura di troppo in Q1, e un posto in seconda fila che poteva essere alla sua portata, Valentino vede il bicchiere mezzo pieno, perché è convinto di avere il passo gara per poter lottare coi primi.

"In qualifica mi trovavo bene e sinceramente potevo fare meglio, non ho guidato al massimo, perché una/due frenate ho lasciato qualche decimino - ha ammesso Rossi -. Sono a 3 decimi dalla pole, però parto settimo, perché siamo tutti lì. Sarebbe stato bello partire in seconda fila, così sarà un po' più difficile, però il passo ce l'ho".

"Mi trovo meglio con la moto e siamo riusciti migliorare nei punti in cui settimana scorsa perdevo, da Morbido ad esempio. Oggi pomeriggio, all'inizio, ancora non ero al massimo perché mi mancava ancora un po' di grip, soprattutto dietro, ma durante le FP4 siamo riusciti a fare un'altra modifica e il 32"5 con le gomme usate è un ottimo passo", ha affermato il Dottore, che ritiene sarà questo il ritmo da tenere per essere tra i protagonisti del GP dell'Emilia Romagna e della Riviera di Rimini.

"Sarà più dura dello scorso weekend, ma sono più veloce"


"Secondo me, 32"5, 32"4, 32"6, sarà il passo domani per stare lì davanti. Partendo settimo sarà un po' più dura della settimana scorsa, che ero quarto, quindi bisognerà fare un po' più fatica all'inizio, però sono più veloce. Una bella partenza, prima curva e via..." Ha aggiunto scherzando - ma non troppo - Rossi, che si aspetta una bella bagarre. "Penso che domani in gara, lì davanti, si girerà così. Però ce ne sono un sacco che vanno veloci. Le 4 Yamaha, Mir, Pecco, che va fortissimo. C'è anche Miller che è andato sempre piano, ma quando è lì va forte. C'è anche Pol Espargaro".

Il siparietto post Qualifiche


Circondato all'improvviso dalle sue "guardie del corpo", intanto che parlava con Sky, Valentino non ha lesinato due battute sule Qualifiche di Pecco Bagnaia e dei due portacolori dello Sky Racing Team VR46, Luca Marini e Marco Bezzecchi, che si sono assicurati le prime due caselle dello schieramento, nella classe di mezzo.

"Pecco si meritava la pole, aveva fatto un giro 'della Madonna' e quando ero dietro l'ho detto: 'Fa la pole!', 'fa la pole!' Poi l'ho visto andare sul verde l'ultima curva... hai un po' esagerato, non serviva, che era già pole. Anche se uscivi a metà pista era già pole - ha detto Rossi rivolgendosi a Bagnaia, per poi chiudere con parole al miele per i suoi due fiori all'occhiello - Bez e Maro stanno facendo paura, sono bravissimi, dà un gran gusto vederli così.

MotoGP Emilia Romagna, Vinales: “Voglio migliorare il risultato di domenica”