Il cambio di nome sulla tuta sembra aver tolto qualche cavallo ad Andrea Dovizioso, che non è riuscito a brillare nel sabato del GP dell'Emilia Romagna e della Riviera di Rimini.

Rimasto fuori dai primi dieci delle FP3, che accedono di diritto alla Q2, il forlivese è dovuto transitare dalla prima sessione di qualifica, che ha superato insieme a Jack Miller e Iker Lecuona. Ma una volta giunto nella "fase 2" DesmoDovi non ha trovato il guizzo necessario per andare oltre la quarta fila, chiudendo decimo, dietro al compagno di squadra Danilo Petrucci.

"È stata una giornata difficile. Questa mattina non siamo riusciti ad accedere direttamente al turno di Q2, ma fortunatamente nel quarto turno di libere abbiamo trovato una soluzione che ha migliorato molto il mio feeling, permettendomi di segnare il secondo miglior tempo nella Q1", ha detto Dovizioso a fine giornata. "Purtroppo in Q2 non sono riuscito a fare un giro perfetto. Domani partiremo piuttosto indietro, ma spero che questo non ci penalizzi troppo”.

I sette passi del divorzio tra Andrea Dovizioso e la Ducati