Jorge Lorenzo, torna a far parlare di sé, non per un rientro in pista come pilota di un team, ipotesi che al momento appare lontana, ma per aver infuocato Twitter rispondendo stizzito ai commenti dei suoi seguaci.

Che il maiorchino non abbia problemi a dire ciò che pensa è scontato, visto che più volte si è reso protagonista di siparietti divertenti anche con i suoi ex colleghi, ma sembra che ad “irritarlo” questa volta siano stati i suoi stessi followers.

Da post “tranquilli” a post “infuocati”


Nel giro di poche ore, infatti, il profilo Twitter di Lorenzo è stato preso di mira da commenti pungenti che lo hanno infastidito portandolo a rispondere con il suo solito fare schietto e sincero.

In un primo momento è stato scritto a Jorge, scherzando:“Si vede che al momento hai tanto tempo a disposizione!”. E lui di rimando ha risposto: “Tutto il tempo del mondo, o quasi”.

MotoGP: la Top 10 dei caschi più belli di Valentino Rossi

“Non corro perchè non ne ho voglia”


I toni si sono fatti più calienti, però, quando è arrivato un tweet più piccante: “Lorenzo, - gli hanno scritto - l'umiltà ha portato molto lontano piloti come Valentino Rossi. Ecco perché oggi sei solo un collaudatore, non come gli altri che corrono ancora. I soldi non sono tutto”.

Jorge non ha esitato a rispondere: “L'umiltà non fa vincere i campionati, - ha risposto - altrimenti ci sarebbero milioni di umili campioni. Non corro perché non ne ho più voglia, non perché non potrei. Come tester mi sento felice, soddisfatto, si prendono cura di me e ho molto tempo libero. Cosa posso chiedere di più dalla vita?”.

C'è ancora posto per Jorge come collaudatore?


Ma per il prossimo anno, il maiorchino avrà ancora un posto come tester Yamaha? Dalle parole del Managing Director Yamaha Lin Jarvis pronunciate prima che ripartisse la stagione MotoGP, il rinnovo sembrava in bilico.

Intanto Lorenzo prenderà parte ai test che verranno fatti a Portimao il 7 e l'8 ottobre in vista della gara che si svolgerà il 22 novembre, per il futuro... si vedrà.

Quartararo si scusa con Miller: “La visiera? Non l'ho fatto di proposito”