Il Covid-19 torna a colpire il Circus della MotoGP: dopo la notizia legata alla positività al coronavirus da parte del pilota Moto2 Jorge Martin che non ha potuto prendere parte alle due tappe di Misano, ecco che dopo il GP dell'Emilia Romagna si sono registrati altri cinque casi.

A dare la notizia è l'edizione di Rimini de Il Resto del Carlino spiegando come, i cinque tecnici che fanno parte del paddock della MotoGP, si trovino adesso in isolamento nel Covid Hotel di Cattolica.

I cinque casi positivi


Come previsto dal regolamento della Dorna, chi fa parte del paddock è sottoposto al tampone durante l'arco del weekend di gara. Dopo il Gp dell'Emilia Romagna, che si è svolto il weekend appena trascorso, a risultare positivi sono stati tre ingegneri di team diversi e due tecnici della Dorna.

Per loro, nonostante fossero tutti e cinque asintomatici, il tampone ha dato esito positivo e quindi adesso si trovano all'Hotel Royal di Cattolica che ospita sia i malati non gravi positivi al coronavirus che le persone in quarantena che non possono isolarsi presso il proprio domicilio.

MotoGP, orari TV Sky e TV8 GP Barcellona

Positivo l'ingegnere KTM


Tra gli ingegneri in isolamento c'è anche Jarno Polastri che fa parte del team KTM, lo stesso del pilota risultato positivo al covid Jorge Martin.

In un'intervista al Corriere di Bologna l'ingegnere e tecnico KTM ha detto: “Ho fatto il secondo tampone e sono in attesa dell’esito, spero negativo. Tutti noi, tecnici e piloti, ogni settimana veniamo sottoposti al tampone e possiamo conoscere i risultati grazie ad un’applicazione che consultiamo sul nostro smartphone. Io ho scoperto di essere positivo quando sono arrivato a Misano”.

Sembra invece che gli altri due ingegneri e tecnici abbiano saputo della positività al Covid dopo la prima gara che si è tenuta a Misano il 13 settembre.

Lorenzo al vetriolo su Twitter: “Se non corro è perchè non ne ho voglia”