Dopo i due appuntamenti di Misano il circus del Mondiale si sposta sul circuito di Barcellona, in Catalogna, e Michelin arriva qui con gomme pensate proprio per l’occasione. Infatti la pista è altamente abrasiva, presenta curve veloci e ampie, un rettilineo lungo oltre un chilometro e cambi di pendenza.

Le scelte


Se le condizioni della pista del Montmelò (ecco qui gli orari del fine settimana) saranno asciutte, come è molto probabile, i piloti sceglieranno tra slick anteriori e posteriori che saranno nelle consuete versioni soft, medium e hard; le gomme anteriori soft e medium saranno simmetriche, mentre quelle hard e tutti le posteriori incorporeranno una finitura asimmetrica con un lato destro più duro. Questo è progettato per gestire le otto curve che vanno in quella direzione, rispetto alle sole sei che vanno a sinistra.

Nel caso remoto dovesse piovere, la gamma di pneumatici Michelin Power Rain in dotazione sarà composta da un anteriore soft e medium simmetrico, con posteriori soft e medium asimmetrici, con la spalla destra più dura.

Quotes


Piero Taramasso - Responsabile due ruote Michelin Motorsport, ha raccontato: “Sembra strano andare a Barcellona visto che sta arrivando l'autunno e non siamo in primavera, ma ci aspettiamo condizioni simili a quelle che avremmo avuto se la gara fosse stata nella sua data originale, quindi la gamma di pneumatici che abbiamo fornito è la stessa. La pista offre un ottimo allenamento per le gomme, grazie al suo layout completo che presenta curve veloci, un lungo rettilineo, frenate dure ed è anche molto dura sul lato destro, a causa delle tante curve che vanno in quella direzione. Ciò significa che quello che portiamo a Barcellona dovrà fare un po’ di tutto, ma deve farlo molto bene”.

Lorenzo al vetriolo su Twitter: "Se non corro è perché non ne ho voglia"