La vittoria nell'ultima gara andata in scena a Misano lo fa essere di certo ottimista per il GP di Barcellona, ma Maverick Vinales riuscirà domenica a segnare una doppietta? Chissà, nel 2019 il pilota Yamaha portò a casa uno “zero”, ma l'entusiasmo per fare bene domenica senza dubbio c'è e Maverick ha detto di sentirsi a suo agio sulla M1... L'obiettivo principale del weekend? Partire dalla prima fila.

Dove focalizzarsi


”Il Campionato quest'anno è aperto - ha detto il pilota di Figueres - e lo sarà fino alle ultime due gare. Da parte nostra, cercheremo di essere intelligenti e consistenti costruendo su ciò che riusciremo a portare a casa. Speriamo che anche questo sia un nuovo grande weekend come lo è stato a Misano, cercheremo di dare il massimo e tirare fuori il massimo. Il circuito mi piace e spero di fare bene”.

Vinales è quindi concentrato e focalizzato sui punti forti della M1: La nostra priorità sarà quella di partire davanti - ha proseguito - e più lo faremo meglio sarà. Ad esempio a Misano sono riuscito a sopperire il gap con Pecco Bagnaia ma non riuscivo a sorpassarlo. Adesso mi sto focalizzando sui punti forti della M1, mi trovo bene con la moto 2020 però quando c'è una cattiva qualifica è difficile guadagnare posizioni e superare”.

“La Yamaha non avrà problemi”


Il tracciato del Montmelò è, tra i circuiti in calendario quest'anno, uno tra i più difficili, ma Vinales pensa che dopo il disastro avuto in Austria (dove qualcosa non ha funzionato sui freni) Yamaha ha studiato e portato modifiche alla M1, quindi non pensa ci saranno problemi a Barcellona.

Inoltre, è stato chiesto a Vinales anche se la Yamaha gli ha parlato di un nuovo setting elettronico che Quartararo sperava di testare proprio in Spagna, ma che invece non è stato portato: “Con Yamaha non abbiamo parlato di elettronica - ha spiegato - per ora va bene così”.

“Il Ranch di Valentino? Fantastico”


Infine, sembra che in Spagna si stiano muovendo per fare una sorta di Academy in stile VR46, un'ipotesi che lo spagnolo ha quotato in pieno: Sono stato al Ranch di Valentino ed è stato spettacolare - ha concluso -. Penso sia strano che noi piloti spagnoli, visto che siamo anche numerosi nel Motomondiale, non abbiamo niente del genere. Mi piacerebbe avere un Academy anche qui in Spagna. Al momento ci alleniamo in Andorra con un flat track, è il nostro modo per allenarci ed è bello farlo con piloti Motogp perchè è di grande stimolo”.

 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Enjoying like a kid thanks @valeyellow46 for the experience and thanks to @marcobez72 for the bike #RanchVR46 #yamaha - #12gang #MV12 #MonsterYamaha #MotoGP

Un post condiviso da Maverick Vin?ales (@maverick12official) in data:

MotoGP, Marc Marquez: “Sono sempre più vicino al rientro”