Nel 2021 Valentino Rossi disputerà la sua 26esima stagione nel Mondiale e lo farà con i colori del team Petronas. Ora è ufficiale, il Dottore ha firmato il contratto con la squadra malese dove lo troveremo sempre alla guida di una Yamaha M1 e dove punterà ancora una volta in alto. Rossi prenderà il posto di Fabio Quartararo, promosso nel team ufficiale, e farà così coppia con il suo allievo nella VR46 Riders Academy Franco Morbidelli, per un dream team made in Tavullia.

I dettagli


Alla vigilia del Gran Premio di Barcellona Rossi aveva già dato per definito il contratto, ogni dettaglio era stato chiarito, tra cui quello di chi saranno i componenti del suo team. Infatti il 41enne aveva digerito la futura separazione dai suoi meccanici fidati, Alex Briggs e Brent Stephens, al suo fianco da vent'anni, che non potranno seguirlo nella squadra satellite dove dovrà adeguarsi a lavorare con nuove persone.

"Sarà bello avere Franco come compagno"


Lo seguiranno, invece, il nuovo capotecnico David Munoz, il telemetrista Matteo Flamigni e il coach Idalio Gavira. Insomma, mancava solo la firma, che ora è finalmente arrivata: "Nella prima metà dell'anno ho fatto la mia scelta e ho parlato con Yamaha, che era d'accordo con me", esordice il Dottore. "Mi hanno detto che anche se nel Factory Team non ci sarebbe stato posto per me, la moto ufficiale e il supporto ufficiale erano comunque garantiti".
"Ci ho pensato tanto prima di prendere questa decisione - confessa -  perché la sfida sta diventando sempre più dura. Per essere al vertice in MotoGP bisogna lavorare tanto e tanto, allenarsi ogni giorno e condurre una "vita da atleta", ma mi piace ancora e voglio ancora guidare".

"In Petronas sono giovani ma hanno dimostrato di essere un top team - continua  Rossi -  inoltre sono molto seri e molto ben organizzati. Per quest'anno ho cambiato anche il mio capotecnico. Sono contento di David, e penso che non abbiamo ancora raggiunto il massimo, questo è stato uno dei motivi per cui ho scelto di continuare, perché l'atmosfera nella squadra è qualcosa che mi piace molto.

"Sarà bello avere Franco (Morbidelli,ndr) - conclude Valentino -  come mio compagno di squadra, dato che è un pilota dell'Academy. Penso che possiamo lavorare insieme per far accadere cose buone."

MotoGP, Lin Jarvis: "Morbidelli può vincere ancora, Rossi è un animale da gara"