Il duello a suon di giri veloci è stato esilarante, incendiando il circuito del Montmelò, ma questa volta il francese Fabio Quartararo, velocissimo nelle Fp3, ha dovuto cedere al compagno di squadra Franco Morbidelli che è andato a prendersi la pole con un distacco di due decimi sul francese.

“Sono comunque contento”


Al parco chiuso, intervistato da Sky Sport MotoGP, Fabio ha raccontato la sua qualifica: “Franco Morbidelli oggi è andato molto forte – ha detto – e non so proprio come sia riuscito ad andare così veloce. Sono comunque molto contento di essere in prima fila poiché sarà molto importante, in ottica gara, partire davanti. Sarà una prima fila tutta Yamaha”.

Abbonati a DAZN e guarda la MotoGP™, Moto2 e Moto3

Essere veloci in prova non basta


Il francese non si è sbilanciato troppo, ma sicuramente la pole position poteva essere alla sua portata. Per lui, quella del Montmelò è la ventesima prima fila che porta a casa nella classe regina, la settima solo quest'anno.
Il suo ruolino di marcia che lo vede spesso nelle prime posizioni durante i turni di prove libere, come accaduto anche questa mattina nelle Fp3, non sta pagando però in gara.

Dopo lo zero e il successivo quarto posto ottenuto a Misano uno e Misano due, “El Diablo” si trova al secondo posto della classifica iridata staccato di un punto da Andrea Dovizioso. Il francese è però a pari punti con Maverick Vinales e ad incalzarli c'è Joan Mir con soli tre punti di svantaggio da loro.
Insomma, se la matematica non è un'opinione Quartararo a Barcellona è condannato a vincere se vuole restare nella lotta al mondiale e con Dovizioso che partirà diciassettesimo tutto sembra giocare a suo favore.

MotoGP, orari TV Sky e TV8 del GP Barcellona