Andrea Iannone sta trascorrendo tutta questa stagione forzatamente lontano dalle competizioni, in attesa della sentenza definitiva sulla sua presunta assunzione di sostanze dopanti.

I nodi si dovrebbero sciogliere a breve - il prossimo 15 ottobre - ma nel frattempo Andrea Iannone non rimane inattivo. Oltre a tornare nel paddock, durante il Gran Premio dell’Emilia Romagna, Iannone si sta dando da fare sotto il profilo del business.

Atmosfera da giungla


Il pilota Aprilia aveva già dato dimostrazione della sua passione per l’attività imprenditoriale aprendo un Sushibar, il “Ventinove Caffè” nella sua città, Vasto, in Abruzzo. Ora Iannone si è lanciato in un’altra iniziativa, aprendo il Jungle Club a Lugano, in società con il cantante Guè Pequeno e con un terzo socio, Andrea Montini. Quella per la musica, del resto, è un’altra grande passione del pilota abruzzese, che ha anche un’etichetta discografica.

L’inaugurazione è stata domenica scorsa - 27 settembre - con una festa, sia pure a norme di regolamento contro la Covid19, in un ambiente moderno ispirato alla giungla. Il prossimo appuntamento in grande stile al locale di Iannone e Pequeno è fissato per il 16 ottobre con un'altra festa.

Guarda caso, sarà proprio il giorno dopo la sentenza di appello del TAS. L'interpretazione è doppia: potrebbe essere una serata per festeggiare il ritorno alle corse, o per non pensare agli esiti negativi di una sentenza sfavorevole.

Belen? Una storia importante


Nel frattempo, Iannone ha fatto parlare di sé anche per le sue appariscenti partner dopo la rottura con Belen Rodriguez, ma proprio in questi giorni ha voluto spendere parole affettuose nei confronti della showgirl argentina.

Alla domanda di un follower “cosa pensi di Belen e cosa ha rappresentato per te?” Iannone ha risposto: “Le storie importanti durano per sempre, cambiano semplicemente forma. Per me ha rappresentato un punto di riferimento importante in un momento della mia vita dove tutto sembrava andare bene, ma nel quale avere persone vere a fianco non è stato facile. Cosa penso di lei? Beh, proprio questo: vera sempre, fino alla fine. Nel bene e nel male”, ha concluso Iannone.

Dovizioso: “La grande differenza sui piloti la fanno le persone intorno”