Marc Marquez continua ad essere il grande assente di questa stagione della MotoGP: il talento di Cervera è stato costretto a saltare anche i test di Portimao, dove - si spera - potrà invece disputare il Gran Premio del Portogallo in calendario dal 20 al 22 novembre.

La squadra Honda HRC ai test


Mentre il pluricampione del mondo condivide sui social le foto della sua riabilitazione dopo l’infortunio, per Honda HRC ieri, nel primo giorno di test a Portimao, sono scesi in pista il fratello Alex e il collaudatore Stefan Bradl, che sostituirà Marc Marquez anche nel Gran Premio di Francia.

Stefan Bradl ha già corso a Portimao con la Honda CBR1000RR nel mondiale Superbike nel 2017 ma ieri ha potuto girare con la Honda RC213V sul tracciato portoghese. Una bella opportunità per “rinfrescarsi la memoria” e iniziare a lavorare per trovare un assetto di base per la RC213V prima del finale di stagione. Stefan ha chiuso la prima giornata con un miglior tempo di 1’41.726, che gli è valsa la terza posizione di giornata alle spalle delle due Aprilia di Aleix Espargarò e Bradley Smith.

Crivillé: “15 titoli di Agostini? Marc Marquez può arrivarci”

Alex Marquez punta a Le Mans


Anche Alex Marquez ha girato sulla pista di Portimao, ma in sella alla Honda RC213V-S, per familiarizzare con il layout del circuito e per cercare una prima direzione da seguire nell’assetto della sua Repsol Honda RC213V nel Gran Premio di fine stagione. Dopo essersi goduto gli emozionanti cambi di elevazione e la configurazione da “montagne russe” della pista, ora Alex è già proiettato verso il GP di Francia.

"E' stata una giornata positiva, abbiamo trovato bel tempo su una pista bella e con un buon layout e un nuovo asfalto: è stato bello provarlo”, ha commentato Alex Marquez.

La Honda RC213V-S è stata davvero divertente da guidare, tutto è stato stupendo! Il layout è abbastanza difficile, e penso che sarà il pilota a fare molta differenza qui. Non vedo l'ora di tornare su questa pista alla fine dell'anno sulla MotoGP: penso che sarà una gara interessante.

"Ma in questo momento la mia attenzione è rivolta completamente a Le Mans", ha concluso il campione del mondo della Moto2.

MotoGP, GP Francia: gli orari TV di Sky e TV8

Bradl elabora l'assetto


E mentre Alex Marquez si sta già dirigendo in Francia, Stefan Bradl trascorrerà un'altra mezza giornata con la RC213V sulla pista portoghese prima di raggiungere il resto della squadra a Le Mans, per sostituire ancora una volta Marc Marquez.

 “A Portimao non abbiamo provato nuove parti”, ha detto Bradl a Speedweek.com. “Non era nei piani di HRC venire su una nuova pista della MotoGP e provare nuovi componenti. Abbiamo elaborato un set-up per il Gran Premio e testato le gomme”.

Alla domanda se Marc Marquez tornerà in pista al GP di Aragón dal 16 a 18 ottobre, Bradl ha risposto di non avere certezze. "Ne ho parlato con Alex: Marc farà ancora un controllo medico lunedì, ma se sarà in forma e se avrà senso, non saprei dirlo”, ha concluso Bradl, riferendosi agli eventuali rischi di un rientro anticipato.

MotoGP, Rossi: “A Portimao tre o quattro punti fanno paura”