Dopo le forti piogge della notte, una pista ancora bagnata e con temperature intorno ai 16 gradi ha accolto i piloti della MotoGP a Le Mans per il primo turno di prove libere questa mattina. A differenza della Moto3, non ci sono state cadute in FP1 della MotoGP.

Aprilia davanti a tutti


Bradley Smith sull’Aprilia Racing del Team Gresini ha siglato il miglior tempo: girando in 1’43’’804, Smith ha battuto l'eroe di casa Johann Zarco, alfiere di Esponsorama Racing, precedendolo di 154 millesimi. Sul podio virtuale della mattinata, anche Danilo Petrucci, che ha fermato il cronometro a poco più di 2 decimi da Smith, con la Ducati ufficiale, piazzandosi terzo in classifica.

Pol Espargaro, portacolori del team Red Bull KTM Factory Racing, è stato il più veloce nelle prime fasi ma quando i tempi hanno iniziato ad abbassarsi l’ex leader del campionato Andrea Dovizioso si spinto in vetta, facendo retrocedere Pol Espargaro al secondo posto. Diversi i piloti che si sono alternati al comando della tabella dei tempi: Jack Miller, Francesco Bagnaia, Maverick Viñales, Danilo Petrucci, Franco Morbidelli.

A otto minuti dalla fine, Miller è tornato in prima posizione. Negli ultimi cinque minuti i piloti hanno acquisito fiducia e sono andati più veloci ad ogni giro. Petrucci è tornato al vertice prima che Miller lo riprendesse, con Viñales che poi ha rovinato la festa Ducati per andare in vetta. Dovizioso è poi salito al top nel suo ultimo giro veloce, ma Smith ha dato la zampata finale, conquistando la prima posizione, con Zarco bravo a salire in seconda piazza all'ultimo giro.

Abbonati a DAZN e guarda la MotoGP™, Moto2 e Moto3

Quartararo in difficoltà


Danilo Petrucci ha concluso con il terzo tempo davanti a Miller e Dovizioso, a completare un quartetto di Ducati alle spalle dell'Aprilia di Smith. Maverick Viñales ha concluso in sesta piazza con la prima Yamaha.

Settima posizione per Franco Morbidelli davanti a Valentino Rossi, con l'infortunato Cal Crutchlow e Pol Espargarò a completare una top 10 che vede i piloti racchiusi in appena 0.956 sulla pista bagnata di Le Mans.

Da segnalare le difficoltà de leader del campionato Fabio Quartararo, che ha concluso la mattinata in diciottesima posizione con un gap di 2’’690 da Smith.

MotoGP, Joan Mir: da seconda guida a contendente al titolo

La classifica


Moto2, GP Francia: Kasma Daniel svetta nel festival di cadute delle FP1