Su pista asciutta, e con temperature intorno ai 17 gradi, sulla pista di Le Mans sono andate in scena le qualifiche della MotoGP in vista del Gran premio di domani.

A spuntare la pole position su quella che è la sua pista di casa è il francese Fabio Quartararo: l’alfiere del team Petronas ha piazzato la sua Yamaha in vetta alla tabella dei tempi, siglando il crono di 1’31’’315, e rifilando oltre di 2 decimi all’australiano Jack Miller, secondo con la Ducati del team Pramac. Bel terzo tempo per Danilo Petrucci, a poco più di 1 decimo da Miller,e che domani scatterà dalla prima fila.

Petrucci in vetta al Q1


E dire che Danilo Petrucci, insieme a Pecco Bagnaia, si è assicurato il passaggio in Q2 spuntando i migliori tempi nel Q1. A proposito: la sessione si è rivelata è stata delusione per il contendente al titolo Joan Mir: il portacolori del Team Suzuki Ecstar ha registrato infatti la sua peggiore prestazione in qualifica della stagione e dovrà schierarsi 14° in griglia domani.

Petrucci ha fatto segnare proprio il miglior tempo del weekend fino a quel momento fermando il cronometro sull’1’31’’952 a meno di tre minuti dalla fine della Q1, e nessuno è riuscito a far meglio del ternano. Bagnaia si è assicurato la seconda posizione al suo penultimo giro spingendo Mir fuori dai giochi per la top 12 in Q2.

Rossi in quarta fila


Tornando alle Q2, Cal Crutchlow ha siglato il quarto tempo con la prima delle Honda, quella del team d Lucio Cecchinello LCR, e condivide la seconda fila con due moto ufficiali: la Yamaha di Maverick Viñales e la Ducati di Andrea Dovizioso.

Settimo crono per Francesco Bagnaia, che sarà affiancato da Pol Espargarò su LTM e da Zarco su Ducati Esponsorama.

Soltanto decimo tempo per Valentino Rossi, che ferma il cronometro a poco più di mezzo secondo da Quartararo e precede di appena 2 millesimi il suo allievo Franco Morbidelli sulla Yamaha del team Petronas.

Dodicesimo crono per Miguel Oliveira che chiuderà la quarta fila.

Debacle per Suzuki


Soltanto quattordicesimo Joan Mir con la prima Suzuki, alle spalle della Honda di Takaaki Nakami e davanti all'Aprilia di Aleix Espargarò.

Ad aprire la sesta fila la seconda Suzuki, quella di Alex Rins,che precede Brad Binder e Alex Marquez.

A chiudere lo schieramento di partenza domani saranno Bradley Smith, Iker Lecuona, Stefan Bradl e Tito Rabat.

Moto3, GP Francia: pole position in volata per Jaume Masia