Tre Gran Premi, tre cadute e tre zeri consecutivi rimediati. È un periodo difficile quello attraversato da Valentino Rossi che, mai prima nella sua lunga carriera, aveva raccolto poco e niente, in un filone negativo che comprende anche lo zero di Jerez.

Cadere così è un vero peccato


Per il nove volte iridato, Le Mans avrebbe potuto rappresentare una buona chance di riscatto, perché lui è sempre stato forte sul bagnato e perché il più esperto di tutti al Bugatti. Invece, il Gran Premio del numero 46 è durato qualche centinaia di metri, concluso con una scivolata che lo ha tolto dai giochi.

 Per sua stessa ammissione, c’è poco di cui esser soddisfatti: È stato un vero peccato - le sue parole - perché una caduta come questa, nelle prime curve si può commettere facilmente in condizioni di asfalto misto. In casi così, non capisci ancora il tuo potenziale, se sei veloce con la moto, il feeling in sella, niente. Ma ho iniziato bene ed ero già in una buona posizione. Sono entrato nella seconda curva molto lentamente, come tutti gli altri. Ci stavamo rilassando, perché erano condizioni molto difficili, faceva molto freddo e pioveva. Purtroppo ho perso il posteriore ed è finita lì”.

 Valentino conferma che le cose non gli stia andando nel migliore dei modi:Ripeto, è un peccato -ribadisce - e anche io sono un po’ sfortunato in questo periodo, perché non abbiamo preso punti in queste ultime tre gare, mentre la mia velocità e il mio potenziale non erano così male”.

Periodo difficile


Per quanto riguarda il meteo, si sperava nell'asciutto. Non è andata così e Rossi pensa alla prossima sfida: “Speravamo che il meteo tenesse - svela - ci auspicavamo non piovesse, invece... con le gomme rain siamo stati tutti molto attenti, già nel giro di ricognizione. Nonostante fossimo entrati in curva veramente piano, mi è partita dietro. È un periodo difficile, in tre gare non ho raccolto niente, sebbene andassi pure forte. Già settimana prossima ci riproveremo, andremo ad Aragòn per il successivo Gran Premio”.

La seconda vittoria di Petrucci con Ducati è ricca di significati: Danilo e la Rossa sono separati in casa